Foto scientifiche, le dieci più belle

di Fabiana Raponi Commenta

Gli occhi tristi e impauriti di un orso immortalato nello zoo svedese rappresentano il volto della cattività, le due farfalle che danzano su un filo di erba sembrano uscite da uno scatto artistico o la delicatezza di piccoli germogli di cetriolo: sono questi alcuni degli statti che hanno partecipato al concorso indetto dall’editore Biomed Central (Bmc). Foto scientifiche e bellissime che sono state catalogate quattro gruppi diversi,  persone al lavoro; attrezzature scientifiche; piante e animali; immagini al microscopio: fra le 266 foto che hanno partecipato alla gara, le premiate sono state dieci, ma altre 48 sono stata ampiamente apprezzate dai giudici per il loro valore. Animali, natura, ma anche muffe sono sta i protagonisti.

A vincere il concorso è stato però lo scatto al microscopio ”I Heart Research”, di Sarah Boyle, del Centro per la Biologia del Cancro di Adelaide, in Australia. 

Apparentemente si tratta di un cuore giallo e rosso, ma si tratta in realtà di cellule di tumore alla mammella che sono state prelevate da un topo e poi colorate da una proteina fluorescente. Un’immagine bellissima e premiata anche perché conferma come la bellezza artistica possa essere ritrovata nei posti già improbabili.

Ma le sorprese non finiscono qui: la foto dei germogli di cetriolo scattata da Yuan Xiao Wei, dell’Università dell’Agricoltura della Cina, ha conquistato la giuria per la sua bellezza e la capacità semplice di poter mostrare come nasce e si sviluppa la vita. Le spore dell’italiana Maria Pia Mannucci, laureata in scienze naturali hanno conquistato un premio e cono state realizzate si un pomodoro ammuffito, ma ci sono molti altri scatti non premiati, ma altrettanto affascinanti.

Si va dal verde acceso del piumaggio del colibrì su un albero al cielo stellato su un pianeta che altro non è che l’immagine al microscopio di una pellicola di Paracetamolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>