Magnum Manifesto, la mostra all’Ara Pacis

di Fabiana Commenta

Sarà allestita fino al prossimo 3 giugno 2018 a Roma, presso il Museo dell’Ara Pacis, la mostra Magnum Manifesto: unica tappa italiana, e prima europea, l’allestimento nella Capitale, promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è proposta da Contrasto e Magnum Photos 70 con l’intento di celebrare il settantesimo anniversario della più famosa e grande agenzia fotogiornalistica del mondo, la Magnum Photos.

Creata nell’aprile del 1947 da un gruppo ristretto di fotografi, Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, George Rodger e David Seymour, la Magnum Photos è diventata immediatamente il punto di riferimento più importante per importante per la documentazione e il  fotogiornalismo. 

La mostra che tocca anche Roma raccoglie gran parte del lavoro rappresentativo che è stato realizzato nel corso di tanti decenni illuminando anche in modo diverso l’archivio storico dell’Agenzia.

Gli autori di Magnum, anno dopo anno, sono stati testimoni in prima linea della cronaca raccontando le guerre, le tensioni sociali ritraendo l’umanità tutta, dai grandi della Terra all’umanità più comune. Visitare la mostra Magnum Manifesto significa veramente immergersi nella storia dell’agenzia fotografica attraverso le sue immagini più celebri e attraverso i suoi reportage ce mostrano quanto leggendaria possa essere stata l‘agenzia anno dopo anno. Fra i lavoro da ammirare, quello sui lavoratori immigrati negli USA, realizzato da Eve Arnold negli anni Cinquanta fino ai ritratti di famiglia intimi di Elliott Erwitt fino al racconto della crudele attualità del Sud America negli scatti di Jérôme Sessini e al racconto del Mediterraneo e del viaggio dei migranti immortalato da Paolo Pellegrin.

photo credits | instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>