Met, la mostra dedicata a Rei Kawakubo

di Fabiana Raponi Commenta

Il Met di New York rischia e dedica a Rei Kawakubo, la fondatrice della griffe giapponese Comme des Garcons, la mostra dell’anno del suo Costume Institute. Con “Art of the In-Between”. Per la Kawakubo si tratta di un piccolo record personale visto che è la seconda stilista vivente, dopo Yves Saint Laurent nel 1983, a cui il celebre museo abbia dedicato una retrospettiva.

Certo è che la scelta del Metropolitan Museum di New York con tanto di conti in rosso nonostante tutto è abbastanza rischiosa.

La mostra  “Rei Kawakubo/Comme des Garcons Art of the In-Between sarà in cartellone dal 4 maggio al 4 settembre 2017 si preannuncia però tutta da divorare con gli occhi anche considerando la rivoluzione nell’ambito della moda che la Kawakubo è riuscita a effettuare. La stessa Kawakubo è una personalità sui generis, un po’ bohemian chic, un po’ aggressiva, ma sempre femminile accompagnata dal suo taglio a caschetto.

Le sue creazioni riflettono il suo ideale di rottura nella moda.

Quello che mi ha sempre interessata sono gli abiti che nessuno ha mai visto prima, completamente nuovi, e il modo in cui possono essere espressi. Questo è chiamato fashion? Non so la risposta. 

Ha dichiarato la stilista che adesso riceve l’omaggio del Met che ripercorre la sua idea di moda e le sue creazioni, attraverso forme esagerate, dettagli 3D, uso dettagliato e deciso del nero e del bianco, sovrapposizione di materiali mettendo in evidenza una nuova forma di figura umana. Sponsor della mostra in programma la Apple, Conde’ Nast, H&M e la Valentino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>