Jessica Biel protagonista del servizio fotografico di Elle di dicembre 2011

di Redazione Commenta

No, lei non lo sogna il principe azzurro e nemmeno lo aspetta, ma quando le ragazze dicono così, di solito la pensano esattamente al contrario. Ecco che Jessic Biel, pur bellissima e famosa, resta una comune mortale con le sue emozioni e fragilità e probabilmente non le dispiacerebbe affatto continuare a credere nell’amore, ora che sembra comunque un pochino delusa. Tra una foto e l’altra, per il servizio di dicembre 2011 di Elle ha detto che le piacerebbe anche poter diventare mamma, ma forse ora non è proprio il momento.

Insomma una gravidanza si, ma non c’è fretta come ha confermato: “Penso che probabilmente ad un certo punto della vita la cosa mi interesserebbe, ma in realtà non mi sento sotto pressione”. Oggi è la carriera in primo piano e comunque lei è ancora molto giovane e può permettersi di non prendere subito questa decisione. In questo periodo poi è molto ricercata dai principali magazine di modo per cover e servizi fortografici, lei che con il suo bel corpo e un viso di porcellana, quasi d’altri tempi è comunque una icona di eleganza.

Suo malgrado però non riesce solo a far parlare per il suo lavoro, ma l’essere stata per tanto tempo la compagna di un artista di successo come Justin Timberlake ha ancora il suo peso. Oggi i due ufficialmente si sono lasciati, ma molti pettegolezzi parlano di una sorta di riconciliazione. Jessica non ne fa parola e dalla sua intervista appare difficile una eventualità del genere. Bel frattempo si affretta a ribadire che il Principe Azzurro se c’è arriverà altrimenti, pazienza: “Non sono mai stata una di quelle ragazze che sognavano il matrimonio con il Principe Azzurro. Mia mamma, mi diceva che sarei diventata vecchia e senza figli, molto ricca e con in casa un maggiordomo carino e cani“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>