Monica Bellucci: su Gq le foto

di Redazione Commenta

Lei non è solo bella, è divina, eterea e quasi di un altro mondo: ecco perchè, nonostante di corpi statuari da urlo in giro se ne trovino molti, Monica Bellucci, resta l’icona della perfezione anno dopo anno. E’ chiaro che nessuno più di lei, può conquistare attraverso una fotografia ed ecco, quindi, che Gq ne celebra lo splendore con un servizio fotografico molto chic in cui ne esalta ulteriormente i tratti mediterranei. Attraverso le istantanee nessuno può rimanere indifferente di fronte a cotanto splendore e lei sa di essere davvero diversa da tutte le altre.

Per tal motivo Monica Bellucci conferma: “La bellezza è un privilegio ed io ci sto meravigliosamente dentro”. Scatti rigorosamente in bianco e nero per il magazine realizzati da Vincent Peters, in cui mette in mostra tutta la sua sensualità. Italianissima, di Città di Castello, ma da tempo trapiantata in Francia, dove ha sposato Vincent Cassel, ha raggiunto tutto dalla vita. Successo, soldi, avvenenza e una famiglia unita arricchita dalla presenza delle due figlie. L’unità d’Italia, però, non la festeggerà nel nostro Paese, perchè volerà in Turchia per girare un film di Bahman Ghobadi.

A tal proposito, commenta: “Dobbiamo cercare una seconda unità, Nord e Sud, cervello e cuore, devono poter camminare insieme”. Non dimentica il Sud che ama molto: “la cosa che più mi affascina del meridione d’Italia è che le storie più belle, quelle che abbiamo esportato in tutto il mondo, provengono proprio da lì“.Per concludere, ribadisce un messaggio forte sul luogo inccui è nata: “L’Italia è un Paese di talenti. Della musica, della medicina, della moda, del cinema, più in generale dell’arte. Ma anche discontinui blocchi e interferenze”. I talenti sono costretti ad andare via, fino a quando la nostalgia li fa tornare, almeno per un weekend per rivedere i propri luoghi di infanzia tanto amati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>