5 incredibili foto storiche manipolate

di Martina Oliva Commenta

Sino al giorno 2 agosto 2015 il Bronx Documentary Center di New York ospiterà la mostra Altered images: 150 years of posed and manipulated documentary photography che raccoglie e racconta alcune tra le storie più celebri legate alla manipolazione delle immagini.

Lo scopo della mostra è quello di mettere in evidenza come la pratica del fotoritocco stia diventando sempre più diffusa, specie in seguito all’arrivo del digitale, e di come in alcuni casi sfugga al controllo di chi si ritrova a doverne verificare l’autenticità. Tra le foto esposte in mostra che ne sono alcune che si rifanno a casi molto recenti. Di tutte le foto in esposizione al Bronx Documentary Center noi abbiamo scelto di mostravene alcune di seguito, quelle che senza ombra di dubbio possono essere etichettate come 5 incredibili foto storiche manipolate.

Questo scatto mostra delle colonne di fumo che si alzano da alcuni edifici colpiti da un raid aereo israeliano su Beirut il 5 agosto 2006.  Un blogger scoprì che la foto era stata manipolata con Photoshop per aumentare gli effetti delle esplosioni.

Foto parte della mostra Altered images: 150 years of posed and manipulated documentary photography

Questo secondo scatto mostra dei soldati dell’Armata Rossa che issano la bandiera sovietica sul Reichstag a Berlino, il 30 aprile 1945. Si tratta di una delle fotografie più note del XX secolo anche per le diverse manipolazioni che subì.

Foto parte della mostra Altered images: 150 years of posed and manipulated documentary photography

In questa foto è stato immortalato un teschio di bue in una zona colpita dalla siccità nel South Dakota. Rothstein, un fotografo che lavorava per la Farm Security Administration, fotografò lo stesso teschio spostandolo in diverse zone del South Dakota.

Foto parte della mostra Altered images: 150 years of posed and manipulated documentary photography

Questa foto fa parte della serie realizzata per LIFE nel 1951 dal fotografo Eugene Smith, dal titolo “Spanish Village”, dedicato a un villaggio rurale spagnolo durante la dittatura di Francisco Franco. Eugene Smith ritoccò lo sguardo della madre e della figlia che nella versione originale guardavano in macchina.

Foto parte della mostra Altered images: 150 years of posed and manipulated documentary photography

Il 27 aprile 2015 la pagina Facebook del canale televisivo FOX13 Memphis pubblicò la foto per descrivere le proteste e gli scontri a Baltimora dopo la morte di Freddie Gray. Dopo un paio di giorni un utente di Imgur scoprì che la foto era stata scattata a Valencia, in Venezuela, a febbraio del 2014.

Foto parte della mostra Altered images: 150 years of posed and manipulated documentary photography

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>