Sony dice addio alle Reflex?

Per anni la casa nipponica Sony ha battagliato con le rivali Canon e Nikon nel campo della fotografia con le supernote macchine fotografiche digitali reflex che fecero balzare in avanti questo settore. A quanto pare però, la Sony sembra aver messo un punto alla linea ed anche le rivali si stanno adattando.

Dopo anni di aspri commenti e derisioni da parte della concorrenza, anche Sony ha dunque deciso di abbandonare definitivamente la tecnologia reflex per fare spazio alle mirrorless full frame. I modelli che hanno definitivamente chiuso il capitolo in questione sono stati la Sony Alpha A7 ed A7r senza specchio e con il sensore da 35mm. Non è la prima volta comunque che Sony mette piede nel settore e prima di abbandonare le reflex aveva creato un modello fallimentare che voleva unire entrambi i settori reflex e mirrorless, ma ha ottenuto solamente i difetti di entrambe le tecnologia dando dunque ulteriore modo di scherno da parte di Nikon e Canon che ormai nel settore detengono quasi il completo monopolio. Dopo l’acquisizione di Minolta comunque i tecnici Sony non si sono dati per vinti e finalmente hanno fatto fare all’azienda il tanto agognato salto di tecnologia mettendo definitivamente un punto alle reflex.

Nikon e Canon hanno anche loro rilasciati i modelli proprietari che hanno messo la parola fine alle reflex con la Canon EOS-1D X Mark III dichiarata come ultimo modello della ormai defunta reflex. Nikon con la D7 tiene ancora botta nel settore ma con la Z9 non lascia dubbi al futuro dell’azienda per la direzione intrapresa. EOS R3 sarà invece il futuro mirrorless di Canon che sarà ufficialmente la fine delle reflex per tutto il settore.

Dunque il futuro è mirrorless che le aziende dopo vari sforzi hanno saputo perfezionare eliminando quei difetti che ancora facevano competere le reflex. In sostanza quello che ancora non faceva fare il balzo era l’autofocus che con il tempo è riuscito a tirare fuori le potenzialità delle mirrorless segnando dunque la fine delle reflex. Il riconoscimento tra i vari soggetti (umani, animali, veicoli) e la messa a fuoco sull’occhio sono dunque i punti di forza qualitativi delle mirrorless a cui tutte le note aziende produttrici hanno ormai ceduto il passo abbandonando la tecnologia a specchio delle mirrorless. Certo è che i fotografi professionisti, ma anche amatoriali, avranno sempre le proprie preferenze e chissà se pure le reflex diverranno un oggetto di culto come le vecchie macchine fotografiche.

FONTE

 

Shot on iPhone Challenge, i vincitori del concorso fotografico della Apple

Scattare foto con l’iPhone e ottenere risultati paragonabili a foto realizzate con macchine professionali: è possibile e lo ha dimostrato Shot on iPhone Challenge, il concorso fotografico organizzato da Apple che ha visto la partecipazione di fotografi provenienti da tutti il mondo che hanno voluto condividere il loro lavoro e la loro esperienza mostrando i risultati sorprendenti che si possono ottenere con con un iPhone. 

I giudici hanno selezionato le dieci migliori foto realizzate che verranno esposte sui maxi cartelloni pubblicitari di diverse città, negli Apple Store, ma anche online. 

Gli scatti top ten sono stati realizzato con modelli diversi di iPhone mostrando quanto i diversi modelli, iPhone XS Max a iPhone 7, vantino fotocamere di alto livello. 

Obiettivo Terra 2019, come partecipare al Contest fotografico

Torna la nuova edizione del concorso fotografico Obiettivo Terra. Promosso da La Fondazione UniVerde e la Società Geografica Italiana Onlus e dedicato alla valorizzazione e alla promozione di un modello di turismo ecosostenibile e responsabile grazie alle bellezze del nostro patrimonio ambientale, del paesaggio, dei borghi, delle caratteristiche e delle tradizioni enogastronomiche, agricole, artigianali, storico-culturali e sociali del nostro Paese. 

C’è tempo fino al 21 marzo 2019 per poter presentare la propria candidatura per partecipare alla nona edizione del concorso fotografico Obiettivo Terra. 

The Cal 2019 di Albert Watson, i sogni delle donne in Dreaming

Laetitia Casta, Gigi Hadid, Julia Garner e Misty Copeland: sono loro le quattro donne protagoniste di Dreaming il Calendario Pirelli 2019 realizzato da  Albert Watson. 

Quaranta scatti a colori e in bianco e nero realizzati fra Miami e New York per la 46esima edizione dell’iconico calendario che quest’anno si ispira alla settima arte. 

Mettete in scena i vostri sogni” ha detto il fotografo alle sue modelle con l’idea di voler raccontare delle storie. 

The Cal 2019, il fotografo è Albert Watson

Scozzese e pluripremiato: è il 76enne Albert Watson il fotografo scelto per realizzare il nuovo calendario Pirelli 2019, il mitico The Cal, diventato un vero w proprio oggetto iconici.

Per Watson si tratta del primo The Cal e la notizia è stata ufficializzata personalmente da lui con uno scatto pubblicato su Instagram che lo ritrae insieme al suo cane Jona, uno dei co protagonisti degli scatti del calendario.

Peril fotografo di Edimburgo, si tratta del primo The Cal dopo una carriera trascorsa anche nel mondo della moda:  Watson ha realizzato oltre 100 copertine di Vogue e 40 del magazine Rolling Stone, senza dimenticare altre riviste come Harper’s Bazaar, e viene annoverato fra i  20 fotografi più influenti al mondo secondo Photo District News. 

Sony World Photography Awards 2018, gli italiani finalisti del concorso

Tutto pronto per le fasi finali del Sony World Photography Awards 2018, il concorso di fotografia i cui scatti migliori saranno esposti nella mostra del Sony World Photography Awards 2018 che sarà allestita dal 20 aprile al 6 maggio a Londra. I vincitori del concorso Open verranno annunciati il 20 marzo, i vincitori assoluti e quelli della categoria Professionisti verranno resi noti il 19 aprile.

sony

E fra le dieci categorie di partecipazione al concorso spunta il lavoro di ben cinquantadue fotografi italiani candidati in diverse sezioni, in particolare professionisti, open e giovani. 

Casio TR, il selfie-fotocamera per scatti perfetti

Ossessionati dal selfie perfetto? Non sarà forse un caso il fatto che Casio abbia deciso di lanciare una speciale selfie-fotocamera, un dispositivo di ultima generazione per ottenere scatti invidiabili. La linea, Casio TR, è stata per il momento pensata per il mercato cinese e in generale asiatico, ma presenta prezzi non affatto competitivi.

camera-selfie-casio

Si tratta di una speciale fotocamera che può arrivare a costare anche già di alcuni modelli di iPhone dotati per altro di una fotocamera ad altissima risoluzione. Il prezzo si aggira intorno ai 900 dollari: costi esorbitanti, ma che potrebbero non essere un ostacolo per chi è ossessionato dal selfie.