La serie Xiaomi 13 e l’ottima resistenza all’acqua e polvere

Il lancio della serie Xiaomi 13 è previsto per dicembre e il produttore ha confermato che tutti i modelli avranno un grado di resistenza alla polvere e all’acqua IP68. Ciò significa che il telefono è progettato per impedire l’ingresso di polvere, sporco e sabbia e può anche sopravvivere all’immersione completa in acqua fino a una profondità di 1,5 metri per un massimo di 30 minuti. La mancanza di una classificazione IP ufficiale è stata un punto controverso per i flagship Xiaomi, quindi è bello vederli apportare il cambiamento. Oltre alla protezione dagli elementi, Xiaomi ha confermato molti altri dettagli sulle sue prossime versioni. Le sue linee di punta, che includono la serie Number e la serie MIX, vantano display incredibili e fotocamere impressionanti, mentre la ricarica cablata super veloce da 120 W rimane un punto culminante dei suoi ultimi telefoni.

All’inizio di quest’anno, Xiaomi ha annunciato una partnership con Leica, con Xiaomi 12S Ultra il primo smartphone nato dalla loro collaborazione. La tecnologia della fotocamera del marchio tedesco è presente anche nello Xiaomi 12S, 12S Pro e nel pieghevole MIX Fold 2. Anche se produce smartphone da più di un decennio, solo una manciata dei suoi dispositivi è stata lanciata con un’adeguata resistenza alla polvere e all’acqua, una caratteristica che è diventata standard sulle ammiraglie rivali e persino su alcuni dispositivi di fascia media. Ora, ma a quanto pare Xiamoi è decisa a dare la sua risposta in merito. In vista del lancio dei suoi ultimi smartphone di punta, Xiaomi ha confermato che tutti i modelli della serie, che include lo Xiaomi 13 base e lo Xiaomi 13 Pro, saranno ottimamente resistenti ad acqua e polvere, mettendolo alla pari con concorrenti come il serie Google Pixel 7 resistente all’acqua e dispositivi di punta di Samsung.

Una fuga di notizie all’inizio di questo mese ha rivelato che Xiaomi 13 Pro avrebbe un display curvo ed entrambi avranno un display OLED di fascia alta personalizzato con cornici ultrasottili che misurano solo 1,61 mm nella parte superiore e laterale e 1,81 mm nella parte inferiore. Inoltre, entrambi avranno un foro centrato per la fotocamera frontale, mentre il modello base Xiaomi 13 arriverà con i lati piatti, simili all’iPhone 14. Xiaomi ha anche rivelato che la serie Xiaomi 13 avrà una nuova finitura del materiale per la cover nel retro chiamato ‘nano-skin’. Questo materiale è descritto come avente una sensazione simile alla pelle ed è resistente ai graffi e allo sporco.  Entrambi i telefoni dovrebbero essere tra i primi a presentare il nuovo chipset Snapdragon 8 Gen 2 di Qualcomm e la partnership con Leica continuerà a portare miglioramenti hardware e software su tutta la linea. Il lancio della serie Xiaomi 13 è previsto per il 1 dicembre in Cina, seguito da un rilascio globale che dovrebbe avvenire nel primo trimestre del 2023.

Polaroid, torna la Polaroid 600 vintage – 96 Cam.

Adesso è sufficiente uno smartphone che lo scatto fotografico finisce dritto dritto nella carrellata di immagini di Instagram, ma qualche decennio addietro le cose non stavano esattamente così. Per i nostalgici dei veri scatti (non a ripetizione come accade adesso) torna la classica macchina fotografica Polaroid. 

polaroid

Un gioiellino molto diverso rispetto alle macchine fotografiche tradizionali visto che non c’era il rullino: la Polaroid riusciva a compiere un piccolo miracolo, visto che scattava la foto e la stampava immediatamente subito dopo. 

Casio TR, il selfie-fotocamera per scatti perfetti

Ossessionati dal selfie perfetto? Non sarà forse un caso il fatto che Casio abbia deciso di lanciare una speciale selfie-fotocamera, un dispositivo di ultima generazione per ottenere scatti invidiabili. La linea, Casio TR, è stata per il momento pensata per il mercato cinese e in generale asiatico, ma presenta prezzi non affatto competitivi.

camera-selfie-casio

Si tratta di una speciale fotocamera che può arrivare a costare anche già di alcuni modelli di iPhone dotati per altro di una fotocamera ad altissima risoluzione. Il prezzo si aggira intorno ai 900 dollari: costi esorbitanti, ma che potrebbero non essere un ostacolo per chi è ossessionato dal selfie. 

Hasselblad Stellar, ecco il frutto della partnership con Sony

Hasselblad Stellar

Dopo tanti rumors in rete eccola presentata ufficialmente attraverso un comunicato stampa dal suo produttore: parliamo della Hasselblad Stellar, il frutto della partnership dell’azienda con la Sony. Una compatta da circa 1500 euro. Ma ci chiediamo: ci soddisfa realmente?

Panasonic FZ72 Lumix in arrivo, con zoom 60x

Panasonic  FZ72 Lumix

Uno zoom spettacolare. Sfidiamo chiunque a trovare un’altra definizione per lo zoom 60x promesso dalla nuova compatta Panasonic FZ72 Lumix in arrivo. Se si pensa agli sforzi che le aziende stanno mettendo in campo per attrarre i clienti sulle fotocamere digitali e distogliere dagli smartphone non possiamo davvero lamentarci.

Attrezzatura fotografica al sicuro con Hama Quick Shoot Strap

 

Una ne pensa cento ne fa, recitava qualche tempo fa un noto detto che oggi si può riferire pure alla nota marca tedesca Hama. L’azienda in questione produce accessori di diverso tipo e da qualche giorno ha lanciato un accessorio molto utile ai professionisti ma anche a chi non rinuncia ad avere una buona attrezzatura fotografica e vuole tenerla al sicuro. Si tratta di una tracolla per fotocamere e reflex digitali dalle caratteristiche tecniche molto interessanti pensata per chi va di fretta e rischia di far cadere parte degli accessori acquistati non senza sacrifici a livello economico. E’ la Hama Quick Shoot Strap, perfetta per chi cerca un accessorio che consenta di  trasportare il proprio kit fotografico in assoluta sicurezza e comodità.

Kodak presenta la nuova Easyshare Touch M5370

 

Finita l’estate fioccano ancora una volta le novità in campo fotografico per avvicinarsi ad un inverno e ad un periodo natalizio carico di novità. Il messaggio insomma è mai lasciarsi sfuggire un evento importante senza poter contare su una attrezzatura che renda al massimo il momento e lo faccia diventare immortale. ecco che Kodak non si lascia trovare impreparata all’appuntamento e presenta la sua nuova fotocamera digitale che è la Easyshare Touch M5370, un modello orientato ad un uso generalista che ha però delle caratteristiche peculiari di tutto rispetto. Scopriamo insieme di quali si tratta:

Fotocamera iPad 2 poco usata

Se ne parla da tempo e, probabilmente, non è una novità per nessuno:la fotocamera che si trova nell’iPad2 non spicca certo per qualità ed è uno dei pochi accessori che in questo prodotto della più sofisticata tecnologia non mostri segni di eccellenza. Gli utenti, sempre con gli occhi ben aperti e con una conoscenza in materia invidiabile, degna dei più esperti informatici, se ne sono accorti dal primo giorno, mostrando disappunto ed evidente delusione. Del resto a confermare un dato ormai noto a tutti, anche a quelli che l’iPad non ce l’hanno e non l’hanno mai usato, pure Flickr, il popolare servizio di hosting di immagini digitali.

Panasonic: ecco la DMC-FX77

E’ già arrivata da qualche settimana, ma la nuova Panasonic DMC-FX77 sembra incontrare l’interesse del pubblico per le sue peculiarità di ultima generazione. E’ molto particolare a partire dal design sottile e moderno che, tra l’altro, piace molto alle donne che imparano a considerare la macchina fotografica anche come un accessorio di moda, da abbinare al proprio abbigliamento e agli accessori. In più si accostano ad un settore prima appannaggio di pochi appassionati. Eleganza e creatività la fanno da padrone sin dal primo sguardo ed  a questi dettagli si abbina una grande funzionalità.

Panasonic Lumix DMC-LX5: dedicata a professionisti e principianti

Panasonic Lumix DMC-LX5: ecco una digitale adatta davvero a tutti i gradi di esperienza. Se non siete dei professionisti, non scoraggiatevi con questa macchina fotografica non avrete alcun problema. La compatta vanta inoltre una grande sensibilità e non manca l’obiettivo grandangolare, ottimo per tutte le foto e per tutti i fotografi, veri e in erba. Con tale strumento, infatti, non si perde nessun dettaglio e grazie al sensore CCD di Panasonic Lumix DMC-LX5 da 10,1 Megapixel diventa praticamente nullo il rumore tipico, anche se utilizzate impostazioni di alto livello di sensibilità. Lo stesso vale se vi trovate di fronte d inquadrature con colori molto accesi e in contrasto fra di loro. Con il sensore, poi, potrete scattare foto con ratio 4:3, 3:2 o 16:9.