Elisabetta Canalis e le foto che ingannano

di Francesca Spanò Commenta

Non voleva, almeno questo ha dichiarato e lo spettacolo dei suoi piedi, seppur belli, ma in grado di apparire enormi dalla fotografia, hanno riscosso un successo alquanto negativo. La nuova mania di molti vip, del resto, è postare foto su twitter, di qualunque genere, pur di creare un contatto più vero con i fan e di scatenare i loro commenti. Non sempre però si tratta di felici idee e così la sensuale sarda si mostra sdraiata a bordo piscina con Nicky, il suo assistente haire make up a Santo Domingo e dopo le curve, ecco spuntare dei piedoni. Subito arriva pronta la risposta di un amico sul social network:  “Ma hai una ciabatta 46!!!!“. Lei si rende conto di quello che può dare da pensare, ingannando, lo scatto e ribatte:  “Ahaha, ma noooo!!! E’ la prospettiva, ho 38 giuro!”, ma aggiunge: “effettivamente ho riguardato la foto e sembrano i piedi di un T-Rex #orrore”.Adesso arrivano nuove spiegazioni a questo piccolo “incidente” di percorso tra una istantanea e l’altra: “Ma io li ho postati per sbaglio e sembravano n 45. Non hanno riscosso un grande successo”. A questo punto arriva la modella di origini palermitane Eva Riccobono, che pensa bene di mostrare pure i suoi di piedi commenta: “E a grande richiesta ecco la foto dei miei piedini (forse)”.I commenti a questo punto si sprecano, per questa nuova moda che, ormai sembra avere conquistato sempre di più le star che puntano ad una parte del corpo che prima pareva imbarazzarle: i piedi, non sempre proprio da Cenerentola. Ritorna ad incalzare, quindi, Eva che dice:  “Quanti messaggi per un paio di piedini! Ahahahaha! Se volete posto uno shooting? (sto scherzando!)”. Negativo o positivo il risultato, l’importante è che se ne parli e così è stato anche perché con i piedi non si scherza, attirano sempre l’attenzione dell’esercito dei feticisti. Grandi, piccoli e medi, insomma, riescono a riscuotere ancora grandi attenzioni.

Photo Credit: Tgcom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>