Turisti, i luoghi artistici più difficili da fotografare

di Fabiana Commenta

Lo scatto perfetto con lo smartphone? Difficilissimo da raggiungere come conferma un sondaggio condotto da Huwaei in merito al lancio del suo P20 Pro, il prodotto top della gamma con una fotocamera super. 

E se gli italiani sono appassionati di selfie, anche i turisti non scherzano tanto che la ricerca dello scatto perfetto, ma anche la sua condivisione, diventa una fonte di stress per ben il 45,7% dei turisti. 

Ossessione dei turisti, sottolinea il sondaggio, sembra essere lo scatto perfetto soprattutto in luoghi d’eccellenza e di fronte alle attrazioni turistiche più affascinanti. 

Ma anche dopo attese e tempo, l’appuntamento fotografico può perfino fallire per cause di forza maggiore. 

Il 27,3% degli intervistati ha spiegato di essere disturbato dal sovraffollamento di attrazioni, vedute e panorami e il 21,2% sostiene di non essersi riuscito neppure ad avvicinare a causa della folla mentre il 16.7% degli intervistati lamenta di non essere stato in grado di ottenere le giuste inquadratura e luminosità. 

Di certo la macchietta fotografica sembra essere andata in soffitta visto che 64% degli intervistati sostiene di usare solo il proprio dispositivo mobile per le foto della vacanza tanto che i prodotti di smartphone non si fanno scappare questo dettaglio e di metto all’opera per telecamere con sensori sempre più precisi, megapixel in abbondanza, zoom ibridi e opzioni per migliorare gli scatti. 

I più ossessionati dal tema sono ovviamente i giovani: il 64% di loro, la fascia soprattutto compresa fra i 18 e i 24 anni, sostiene di essere stato stressato in vacanza per non riuscire a ottenere lo scatto desiderato senza contare che quasi un ragazzo su cinque scatta una media di 400 foto prima di trovare quella per la pubblicazione sui social. 

 

Il sondaggio mette anche in luce le mete più difficili da fotografare per ottenere scatti che possano emulare e rendere la bellezza del luogo. 

Il più difficile da fotografare è il Vesuvio (23,3%), seguito dai faraglioni di Capri (23,2%) e da Venezia (12,3%). 

Difficile cogliere anche la bellezza della basilica di San Pietro (8,7%), il Duomo di Santa Maria del Fiore a Firenze (6,8%), il Duomo di Milano (6,2%), il Colosseo a Roma (5,6%), Ponte Vecchio a Firenze (5,2%), la Fontana di Trevi (4,5%) a Roma,  la torre di Pisa (4,2%). 

 

In Europa, restano difficilissime da fotografare le Cliffs of Moher irlandesi (27,2%), Matterhorn in Svizzera (18,3%), Buckingham Palace a Londra (8,1%), il Louvre di Parigi (7%), la Sagrada Familia di Barcellona (5,6%), la Basilica di San Pietro (4,7%), il Big Ben (3,5%), il Colosseo (3,4%), la Torre Eiffel (3,4%) e il Rijksmuseum di Amsterdam (2.90%).

 

photo credits | instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>