Calendario Pirelli 2013, con Adriana Lima incinta

di Francesca Spanò Commenta

 

Calendario Pirelli: donne con curve esagerate, in abiti succinti e in grado di suscitare voglie proibite anche negli uomini più tranquilli. I calendari femminili, hanno sempre avuto questo must, non troppo difficile da raggiungere del resto, ma ora le cose sembrano essere cambiate.A guidare una vera e propria rivoluzione è proprio il noto lunario che per il 2013, cambia del tutto registro e inserisce anche Adriana Lima incinta. A fotografarle, un artista che con la moda ha avuto poco a che fare, ma è amatissimo in tutto il mondo per la sua arte. Parliamo di Steve McCurry che ha collezionato premi per i suoi reportage in aree di confine e in zone dove sono in corso dei conflitti. Le immagini, le prime, sono state pubblicate in anteprima da Vanity Fair e nel backstage, si nota anche la famosa modella in attesa di un bambino, il secondo. Torna a posare per il Calendario Pirelli, la Lima ma non più in veste sexy ma da mamma. Ecco che, infatti, dice: “Non mi dimentico delle mie origini umili, come della mia timidezza agli inizi, quando non sapevo come comportarmi e una ribalta internazionale mi sembrava un sogno difficile da gestire. Non mi sento un granché come celebrity, perché non voglio rinunciare alla mia identità. Ma oggi sono in grado di affrontare una sfilata a New York, o una sfida come questo calendario”. Attualmente, tra l’altro, è impegnata in una Ong umanitaria. Non solo lei tra le protagoniste, ma tantissime belle donne del mondo dello spettacolo come: Isabeli Fontana, Petra Nemcova, Sonia Braga, Elisa Sednaoui, Kyleigh kuhn, Marisa Monte, Karlie Kloss, Liya Kebede.Un cambiamento radicale che magari sarà preso ad esempio, finalmente, da molti altri lunari pronti solo a spogliare le donne che inseriscono tra le pagine. Di solito Pirelli lancia le mode, per cui questa potrebbe essere la volta buona.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>