Samsung e la Galaxy Camera

di Francesca Spanò Commenta

Non molla Android, ma Samsung vuole allargare l’esperienza smart. Ecco perché pensa a tutte le periferiche possibili che siano gli smartphone o qualsiasi elettrodomestico. La sfida è tosta, ma abbiamo tempo per scoprire se riuscirà a vincerla, come in fondo speriamo che sia. Nel frattempo, di recente il brand ha annunciato pure l’arrivo della Galaxy Camera, una fotocamera digitale dedicata con sistema operativo Android e connettività 3G, che rappresenta una vera bomba. In effetti permette di modificare e pubblicare i nostri scatti in mobilità in tempo reale praticamente. In questo senso, quindi, non è più necessario collegare dopo la memoria ad un computer o ad un tablet. Insomma la tecnologia fa passi da gigante e ci sono marche che hanno un ruolo principale nel settore. Samsung è tra quelle e ci si aspetta sempre novità interessanti. Certo, all’inizio, quando arriva un prodotto nuovo non si può sperare di risparmiare e così è anche questa volta. La Galaxy Camera costa e non è adatta a tutte le tasche, almeno nell’immediato. All’inizio il prezzo si aggirava intorno ai 550 euro, ora va già meglio e si può pagare un centinaio di euro meno. Insomma, un costo sui 400 euro, resta comunque importante. Del resto, ci si chiede anche quanto ne valga la pena. Insomma, dopo aver faticato per poter spendere questa cifra, in molti scelgono a questo punto di prendere una reflex di fascia bassa o anche più di una singola fotocamera digitale compatta. L’azienda sud coreana, avendo studiato il problema, ha fatto un cambiamento che permetterà al prezzo di scendere. Ha tolto il modulo 3G, lasciando solo quello wi-fi. Questo permette il limite di utilizzo in mobilità, ma le funzionalità restano le stesse quando si usa la connessione del proprio smartphone o del proprio tablet. Non si sa per quali mercati la nuova versione è stata scelta, ma intanto questa è una news che interessa molti utenti. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>