Superluna Blu 2018, gli scatti più suggestivi da tutto il mondo

di Fabiana Commenta

Dopo la Superluna del 3 dicembre 2017 e la Superluna del 31 dicembre, ribattezzata subiti la Superluna di Capodanno, è arrivata anche la Luna Blu, la Superluna, che oltre ad essere piena è anche andata in perigeo il 30 gennaio 2018.

Tradizionalmente la seconda luna piena del mese viene chiamata Luna Blu, ma si fatto il nostro satellite, quando si è trovato alla distanza minima di 358.994 km dalla Terra è apparsa in effetti tinta di rosso.

Più luminosa e un po’ più grande rispetto al solito, la Luna Blu però è stata invisibile dall’Italia mentre ha dato spettacolo sia nell’Estremo Oriente sia negli Stati Uniti occidentali. Gli scatti, suggestivi, sono arrivati dall’Asia, dall’Australia e dalla costa occidentale del Nord America, dove a Blu Moon è stata perfettamente visibile. Un appuntamento attesto dagli astrofili che anche in Italia hanno potuto godere della vista della Luna piena in perigeo grazie alla diretta dal virtualtelescope.eu. come aveva annunciato Gianluca Masi, astrofisico e responsabile scientifico del Virtual Telescope Project. Gli scatti realizzati confermano che la Luna Blu è stata spettacolare, ma in effetti si è tinta di rosso: un colore che deriva dal fatto che la componente rossa della nostra atmosfera è stata diretta verso il nostro satellite conferenza un colore affascinante. La Luna Blu (rossa) è stata un evento: la terza superluna nell’arco di un mese cominciato nel dicembre 2017,  è stata anche l’ultima del 2018 chiudendo un ciclo molto atteso.

Per poter ammirare la prossima Superluna sarà necessario avere pazienza e attendere quasi un anno prima di poter assistere di nuovo a uno spettacolo del genere.

photo credits | instagram

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>