Le foto di Robert Capa a colori

di Martina Oliva Commenta

Il 31 gennaio, tra poco più di dieci giorni, a New York sarà inaugurata la mostra Capa in Color. L’esposizione celebra il fotografo Robert Capa, conosciuto in primis per aver raccontato attraverso i suoi scatti le guerre del secolo scorso.

Capa è noto soprattutto per le fotografie in bianco e nero ma utilizzò anche le pellicole a colori, una passione questa che iniziò in Cina nel 1938 mentre documentava il conflitto sino-giapponese e da cui prende le mosse la mostra newyorkese.

L’esposizione Capa in Color è curata da Cynthia Young, è stata organizzata nell’ambito di un vasto programma che celebra il centenario della nascita del fotografo ed espone oltre 100 stampe appartenenti alla collezione dell’ICP di New York, museo della fotografia, scuola e centro di ricerca di Manhattan. Di queste stampe cinque sono visionabili di seguito.

In questa foto scattata a Roma nel 1951 è immortalata, affacciata al balcone, la modella ed attrice francese Capucine.

Foto | Robert Capa/International Center of Photography/Magnum Photos

In questa foto, scattata a parigi nel 1952, sono immortalati alcuni spettatori all’Ippodromo Longchamp.

Foto | Robert Capa/International Center of Photography/Magnum Photos

Questo scatto risale al 1949 e raffigura alcuni spettatori durante la visita del sultano Sidi Mohammed a Fez, in Marocco.

Foto | Robert Capa/International Center of Photography/Magnum Photos

In questa foto Robert Capa ha invece immortalato alcuni giovani visitatori prima di entrare nella tomba di Lenin nella Piazza di Mosca.

Foto | Robert Capa/International Center of Photography/Magnum Photos

In questa foto, scattata a giungo del 1943, un gruppo di soldati americani ed inglesi assiste ad un incontro di pugilato a bordo di una nave da guerra diretta verso il Nord Africa.

Foto | Robert Capa/International Center of Photography/Magnum Photos

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>