Iris, una foto con un battito di ciglia

di Francesca Spanò Commenta

 

Ci avreste mai pensato un giorno di poter realizzare una foto con un semplice battito di ciglia? No, non stiamo scherzando, è la novità che potrebbe conquistarvi. Certo, guardando i telefilm più noti sulle streghe questo potrebbe diventare un semplicissimo trucco, ma non per noi comuni mortali. Se arriva però l’estro di una designer e una fotocamera super moderna, forse il sogno può prendere vita. Lei è  Mimi Zou ed è la designer del Royal Collage of Art di Londra. Con un innegabile tocco di fantasia, ha dato vita a Iris ovvero un concept di fotocamera digitale che permette di scattare immagini in modo senz’altro speciale. A guardarla, in realtà, non si può definire una macchina fotografica, ma un dispositivo sui generis. Volendo, si può accostare ad un piccolo obiettivo, ma prima di metterlo in funzione è indispensabile registrare i propri dati biometrici, ovvero la “firma” dell’iride. La stessa, insomma, che poi permetterà lo scatto. A questo punto, per scattare la foto basterà un doppio “blink”, cioè chiudere l’occhio due volte di seguito. Divertente e immediato e, da ciò che promette, il risultato sarà fantastico. Questo tipo di  tecnologia di eye tracking è alla base di un prodotto super moderno che attraverso il riconoscimento biometrico esegue le comuni operazioni per lo scatto di una foto. Quello che legge è l’occhio dell’utente. Basta avvicinarlo, insomma e la fotocamera che lo ha precedentemente “registrato” lo riconoscerà se saranno stati impostati i parametri correttamente. Tra questi non devono mancare l’apertura, la sensibilità ISO e la risoluzione.La fotocamera può anche registrare video, effettuare l’upload in tempo reale mediante una rete WiFi e non è finita qua. Con questo super tecnologico dispositivo, potrete conservare le immagini in modo semplice su una memory card SD. Questo anche se non è disponibile nell’immediato una connessione a Internet.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>