Marilyn Monroe, cinquanta anni dalla morte: le foto

di Francesca Spanò Commenta

 

Fragile e sensualissima, sorridente ma carica di dolore nell’animo. Marilyn Monroe è scomparsa da mezzo secolo ma resta l’icona indiscussa della bellezza e del cinema. Morta prematuramente era una delle dive del cinema mondiale e, da allora, non c’è generazione nuova o precedente che non ami ricordarla. Il suo vero nome era Norma Jane Baker e fu trovata senza vita in  circostanze misteriose il 5 agosto 1962. Intorno a lei un vero mercato di libri, fotografie e film per celebrare il mito. In effetti la sua carriera non fu carica solo di successi, ma anche di vari flop e lavorò per diversi autori, Cukor, Wilder, Hawkes, Preminger e Huston. Tra i suoi film più famosi ricordiamo “Gli uomini preferiscono le bionde” del 1953 e diretto da Howard Hawkes. Marilyn si fece notare anche per il suo duetto con Jane Russell, ma non riuscì a scrollarsi di dosso l’immagine di bionda oca fatale. “Bye bye baby” è la frase simbolo. Con Niagara avvenne il suo lancio definitivo. Grazie a questa pellicola, divenne praticamente immortale. Chi non ricorda le sue curve in un abito da sera fucsia? Lo stesso anno, poi, si mise al lavoro in  “Come sposare un milionario“.

Nel 1955 divenne protagonista in “Quando la moglie va in vacanza“, con il celebre abito svolazzante che è anche il più caro perché è stato venduto all’asta un anno fa per 5 milioni di dollari. “A qualcuno piace caldo” esce nel 1959″ e con lei c’è Tony Curtis e Jack Lemmon travestiti da donna e una Monroe, a quanto pare, molto capricciosa e ormai una star. Nel  1961″Gli spostati”, il suo ultimo film, fu dal marito Arthur Miller e diretto da John Huston, una specie di western sui cowboy ai tempi del capitalismo. Lei nel corso delle riprese venne ricoverata per due settimane, il regista sul set era sempre ubriaco, mentre Clark Gable morì pochi giorni dopo. Leo, però, vinse anche un Golden Globe.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>