5 incredibili foto di bonsai visti da vicino

di Redazione Commenta

Stephen Voss è un fotografo che vive a Washington. Quando circa vent’anni fa frequentava la George Washington University, il fotografo visitò per la prima volta il National Bonsai & Penjing Museum di Washington, meglio noto come l’Arboretum, una grande collezione di bonsai istituita nel 1972 e iniziata ufficialmente quattro anni dopo, quando il Giappone regalò al governo degli Stati Uniti 53 bonsai. Stephen Voss restò particolarmente affascinato da questi alberi, alcuni anche molto antichi, e nel corso degli anni è tornato spesso all’Arboretum per fotografare i bonsai della collezione, provenienti da ogni parte del mondo.

Con tutti gli scatti effettuati ai bonsai nel corso del tempo Stephen Voss ha poi deciso di realizzare una collezione ad hoc visibile sul suo sito Internet ufficiale. Tra i vari bonsai che Stephen Voss ha fotografato, sempre usando la luce naturale e rispettando la collocazione degli tessi all’interno del mouse, c’è per esempio un esemplare di pino bianco del Giappone del 1625, sopravvissuto al bombardamento di Hiroshima, o un ginepro cinese del 1905. Di tutte le splendide foto scattate da Stephen Voss ai bonsai noi abbiamo deciso di mostrarvene alcune di seguito, quelle che per ovvie ragioni abbiamo scelto di etichettare come 5 incredibili foto di bonsai visti da vicino.

Un primo scatto che permette di ammirare il sopracitato Pino bianco del Giappone del 1625.

Un altra affascinante foto di un bonsai in cui a prevalere sono i colori bianco e rosso.

Una foto che mostra una pianta di cotogno cinese cresciuta nel 1975.

La foto di un cipresso cresciuto nel 1987.

Un’ultima foto mediante cui è possibile ammirare un bonsai “Juniperus californica”, coltivato dal 1985

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>