Build it il nuovo programma lanciato da Amazon

di pask Commenta

Il nuovo programma di crowdsourcing Build It di Amazon punta a rendere sempre più soddisfatti i propri clienti.

Amazon è un’azienda che piano piano ha conquistato tutto. Ormai presente in numerosi campi, ha deciso di lanciare un programma che porta il nome di “Build It” che somiglia alle già ben rodate piattaforme di Crowdsfunding. In questo caso però, più che dare un contributo a qualcuno che intende realizzare un progetto tramite la sola promessa, pratica che avviene in siti noti come Kickstarter o Indiegogo, Amazon si impegna nel crowdsourcing ossia la ricerca del prodotto che vorrebbero direttamente i clienti.

Di cosa si occuperà quindi Amazon? L’intento è quello di far scegliere all’utenza cosa acquistare. Quindi piuttosto che dare soldi alla cieca, si bandisce una sorta di gara tra prodotti da realizzare. Ovviamente il più votato entrerà in produzione e sarà venduto con sconti speciali a tutte le persone che hanno deciso di sostenere quel progetto. Quindi se li prendono i soldi? No, in questo Amazon scalerà i soldi solamente se l’oggetto in questione entrerà in produzione, mentre non prenderà nulla da chi ha magari optato per una scelta non vincente. Il programma si prefissa quello di avere un cliente sempre più soddisfatto ed evitare che cada nella rete di numerose vendite con prodotti di scarsa qualità e che spesso sono semplice risultato di truffe ai danni degli acquirenti. In questo modo si lascia la scelta all’utente finale e potrebbe sembrarvi strano, ma un programma del genere potrebbe dare la spinta ad una già vincente azienda. Ovviamente per entrare in produzione bisognerà superare un numero minimo di adesioni e solo quelle decreteranno il vincitore. Si eviteranno anche le numerose recensioni negative che magari un’utenza meno avvezza rilascia e riversa costantemente su un sito che vuole puntare all’eccellenza in ogni suo campo e che ci sta riuscendo considerando che il fondatore originale Jeff Bezos è divenuto l’uomo più ricco del mondo superando big come Bill Gates ed Elon Musk.

Questo programma sarà implementato ad Alexa a cui verrà aggiunto anche la “scala di nutrizione intelligente” ovvero la possibilità di avere tutte le informazioni riguardo una ricetta che abbiamo deciso di ricercare tramite comando vocale. Prima di darcela ci sarà infatti tutta la lista degli allergeni, informazioni nutrizionali sugli ingredienti, calorie e molte altre novità. Chisà però se gli utilizzatori di Alexa saranno contenti di sentire che la ricetta del loro piatto preferito ha 1000 calorie che saranno poi difficili da smaltire. Siete pronti quindi ad urlare “Alexa come si prepara la parmigiana?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>