Christina Aguilera: foto incantevoli e ultime novità su W Magazine

di Francesca Spanò Commenta

Non sembra nemmeno lei su “W Magazine” che la immortala con fascino etereo e aspetto dai tratti medievali. Christina Aguilera ne ha passate di tutti i colori negli ultimi tempi, ma adesso sembra aver ritrovato il sorriso o, almeno, la serenità e ripete che il suo motto per andare avanti è sempre lo stesso: “mai mollare senza aver combattuto”. Barcolla ma non crolla come si suol dire e si lascia fotografare per la cover della rivista, cogliendo l’occasione per raccontarsi un pò.
Ripercorre tutto quello che l’ha interessata ultimamente: dal divorzio all’alcol, dall’arresto alla figuraccia al “Super Bowl“.Trova, però, il modo per uscirne vittoriosa guardando al futuro: “Peggio di così… cosa mi potrebbe capitare ancora?”. Ovviamente la stampa non si è lasciata sfuggire l’occasione per attaccarla in ogni modo e ritardare così il momento in cui sarà in grado del tutto di voltare pagina. Lei però fa spallucce e cerca di non prendersela troppo. Adesso sta anche partecipando nelle vesti di giudice al talent musicale “The Voice”. Nel frattempo, commenta: “Sapevo che dopo il divorzio dal mio ex marito Jordan Bratman ne avrebbe pagato le conseguenze il piccolo Max, ma era inevitabile, la nostra vita mi ricordava la mia infanzia e non volevo crescere mio figlio nella tensione”.

Ancora, a peggiorare le cose è arrivato il “Super Bowl”, quando ha dimenticato l’inno americano ed è stata derisa da tutti: “Ci ho riso, ma sapevo che ormai ero nel mirino”. Da allora è stata considerata una alcolista soprattutto quando ai “Grammy” è caduta sui suoi tacchi. Per questo ricorda: “Quando sono quasi crollata ho pensato: ‘ma mi state prendendo in giro?’ Sono sempre andata bene sui miei tacchi. Anche quando ero incinta… comunque mai indossare un abito con lo strascico sul palco….”Cos’altro, Dio? cos’altro? Ho alzato le mani in aria e ho iniziato a sorridere, cos’altro poteva andare peggio?”. La guida in stato di ebbrezza: “Non guidavo neppure io, sono stata vittima della mia stessa fama, ma ho un motto che mi aiuta ‘mai mollare senza aver combattuto’…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>