Foto della liberazione di Gilad Shalit

di Michele Laganà Commenta

Dopo cinque anni di prigonia, oggi è stato liberato Galid Shalit il caporale israeliano che ha trascorso gli ultimi cinque anni progionerio di Hamas sulla striscia di Gaza. Ora venticinquenne, Shalit è stato liberato in territorio egiziano, vicino la città di Rafah. Consegnato in una caserma a Karem Shalom, Galid è ora libero. Ad attendere l’arrivo del ragazzo, i genitori e il premier Benjamin Netanyahu.

Le prime immagini di Galid, lo ritraggono con una camicia ed un cappellino, la barba ben rasa ed i capelli tagliati. Le condizioni di salute del ragazzo sono buone, secondo le prime fonti arabe. In cambio della liberazione di Shalit, è stato accordato il rilascio di centinaia di detenuti palestinesi dalle carceri israeliane. Il primo convoglio, è partito in mattinata. Una liberazione che in molti attendevano, è che oggi verrà seguita anche tramite internet con l’aiuto di Twitter. Un grande schermo è stato montato in Alta Galilea dove scorrono i messaggi di Twitter di congratulazioni e di gioia per il rilascio.

Se le condizioni di salute del ragazzo verranno ritenute buone, potrà subito tornare a casa in elicottere insieme alla sua famiglia. Il padre del caporale, Noah Shalit ha dichiarato che “E’ uno dei giorni più felici della mia vita”. Nella galleria fotografica, vi mostriamo le prime foto ginte in italia della liberazione del ragazzo. Non appena ne avremmo altre verranno caricate.

AGGIORNAMENTO: Abbiamo aggiornato la nostra galleria, con le nuove foto giunte in redazione. Nelle foto è possibile vedere l’arrivo di Gilad Shalit direttamente in aeroporto dove ha potuto incontrare il premier Netanyahu e la famiglia che lo aspettava da cinque lunghi anni.

 

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>