Google Glasses, una foto di nascosto

di Redazione Commenta

 

Novità nel mondo della fotografia, anche se ancora c’è bisogno di qualche perfezionamento per la verità. Google che una ne pensa e cento ne fa, sta al momento lavorando intorno ai Project Glass, che i più hanno preso a chiamare  ‘Google Glasses‘. Di che cosa si tratta? Semplicemente di una trovata geniale. Si perché parliamo di un paio di occhiali che permettono di scattare fotografie e registrare dei video, senza l’utilizzo delle mani. Non mancano facilitazioni per condividere subito gli scatti e mostrarli agli amici. Certamente, le novità sono tantissime ancora, ma intanto questo è quello che è stato rivelato intorno alla proposta.

E’ in pratica come se si trattasse una macchina fotografica incorporata all’occhio umano, visto che potrebbe funzionare a seconda del movimento oculare. Spostandolo da un lato o dall’altro e decidendo dove puntare lo sguardo, si potrebbe riprendere una scena o qualcuno, senza che ci sia il sospetto che si stia realizzando una immagine. Ovviamente, addio privacy, però l’idea è divertente.

Se fotografare in modo alternativo è il sogno di tutti, sappiate che Google ci sta lavorando con molto impegno e non è escluso che presto potrebbero essere in vendita davvero degli occhiali così. La prima foto realizzata in questo modo ha già qualche mese  ed è stata pubblicata su Google Plus anche se la qualità lascia molto a desiderare. E’ interessante, però, rendersi conto che in questo modo è come vedere una realtà diversa, perché si possono selezionare meglio gli scatti. Il lancio in grande stile del progetto, potrebbe scatenare comunque molte polemiche e non tutti sono convinti della vendita di quello che potrebbe mettere in pericolo la privacy di tutti. In ogni caso Google va dritto per la sua strada e garantisce che presto per il mondo della fotografia, arriverà il momento di dare vita ad una rivoluzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>