Panasonic Lumix DMC-LX5 , in anteprima le caratteristiche

di Redazione Commenta

La Lumix DMC-LX5, nuovissimo modello che riguarda le compatte di maggiore qualità della Panasonic, sta per arrivare con caratteristiche tecniche tutte riviste e perfezionate. A partire dal sensore modificato e corretto, lo zoom più vasto e un menù di controllo più fruibile e completo. Restano però uguali le caratteristiche base di tali macchine di uno dei brand più famosi al mondo. In questo modo, sono invariate l’ottica di qualità, la presenza di una grande luminosità, la nitidezza delle immagini e i dettagli scanditi al massimo da questo piccolo grande supporto tecnologico.

Oggi nella Panasonic Lumix LX5 a livello tecnico è possibile contare su un obiettivo 24-90 mm equivalente, con luminosità di f:2,0-3,3 e un sensore da 10 megapixel abbastanza grande. La fotocamera vanta, poi, maggiore flessibilità e la sua forma ergonomica, la rende pure comoda e facilmente trasportabile. Il corpo macchina, invece, è rimasto immutato rispetto al modello già passato LX3, con in più la presenza di un bottone per la registrazione diretta dei video (formato di registrazione AVCHD Lite per i video ad alta definizione 720p).

Migliore, ancora, la presa e la ghiera di controllo. A completare un quadro già più che positivo, poi, la funzione che permette di connettere un mirino ottico elettronico DMW-LVF1, che in effetti è già presente sul mercato da un pò, da quando è stata messa in vendita la reflex mirror-less Panasonic in formato micro 4:3, la Lumix GF1. Per finire, la Panasonic Lumix LX5 ha perfezionato la stabilizzazione ottica della lente, rientrando ufficialmente nella famiglia Power O.I.S. di Panasonic. Lo schermo posteriore permette di vedere immagini di qualità grazie all’ampia dimensione e alla definizione ancora più elevata, rispetto a prima. Un prodotto innovativo, quindi, che possono utilizzare sia i giovani che si avvicinano per la prima volta al mondo della fotografia che i semi professionisti, quelli che sono abituati a preferire supporti costosi e dalle grandi potenzialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>