WiKi loves Monuments 2013 al via il concorso!

wiki loves monuments 2013 concorso

Amate le città d’arte e la fotografia? E’ partita l’edizione del 2013 di “Wiki Loves Monuments”, il concorso fotografico internazionale aperto a tutti i cittadini dei paesi aderenti e nato 3 anni per documentare, preservare la memoria ma soprattutto valorizzare i monumenti che rendono spettacolare ogni parte del mondo.

Sono in tutto 48 i paesi che hanno aderito a questa iniziativa, e tra di essi è possibile verificare l’entrata in competizione di paesi come l’Armenia, l’Antartide e l’Inghilterra. Per due anni consecutivi, grazie alla massiva partecipazione, il concorso ha vinto il titolo di “Concorso più grande del mondo” all’interno del libro dei Guinness World Records. E calcolando che i paesi partecipanti sono aumentati di 15 unità,è molto probabile che tale titolo verrà conquistato anche nel corso del 2013. Annunciano da Wikimedia Italia:

Nell’ambito dell’edizione internazionale 2013 appena partita, Wikimedia Italia – l’associazione di promozione sociale finalizzata alla diffusione della conoscenza libera – coordina anche quest’anno Wiki Loves Monuments Italia che ha già ottenuto al momento l’adesione di 121 comuni, con la possibilità di fotografare 971 monumenti presenti sui territori di 19 regioni (manca solo la Liguria) e la partecipazione del WWF, con relative sue oasi e monumenti su territorio nazionale, oltre alla collaborazione di svariate Sovrintendenze locali. Le liste dei monumenti da fotografare non sono comunque da considerarsi definitive, poiché le autorizzazioni possono essere inviate fino allo scadere del concorso (30 settembre) a Wiki Loves Monuments Italia.

Ovviamente questa iniziativa non è dedicata solo agli amanti della fotografia ma anche a chi abbia semplicemente voglia di divertirsi e dare spazio al proprio estro creativo. Ogni contributo, comunque, entrerà a far parte del grande archivio Wikimedia e verrà utilizzato per arricchire le voci dell’enciclopedia online Wikipedia. Importante: per ciò che concerne Wiki Loves Monuments Italia, tutti i cittadini italiani che decideranno di partecipare al concorso e documentare la propria eredità culturale, dovranno realizzare fotografie e rilasciarle con licenza Creative Commons CC-BY-SA 3.0.

Photo Credit | Wikipedia

La fotografia perfetta? Riprodurre i colori di un panorama in modo fedele

Fotocamere

Ci sono panorami e colori che solo il cuore e la vista possono conservare, perché nessuna fotocamera per quanto costosa e tecnologicamente avanzata, è in grado di catturarne quella che sembra l’essenza stessa di un momento, più che l’immagine visibile. Questo almeno fino ad oggi, visto che arrivano sul mercato dei prodotti che davvero saranno in grado di fare la differenza. Provare per credere. La nuova gamma di fotocamere e videocamere digitali Sony, garantisce la possibilità di conservare a lungo il ricordo di una suggestione, riproducendo lo spettacolo al quale si è preso parte in modo assolutamente fedele. Sony ha fatto moltissimo in tal senso e per questo è in testa alle vendite, con relativa soddisfazione piena del cliente.
Di recente ha anche lanciato la Cyber-Shot DX50, considerata la macchina fotografica più leggera e piccola al mondo, ma i suoi tecnici sono ancora al lavoro e le sorprese non sono finite. Non importa essere dei professionisti, del resto, una foto è quello che aiuta la nostra mente a tornare indietro nel tempo e deve essere perfetta e speciale. Immagini di qualità e ad alta definizione sono un must in ogni caso e chi si accosta a questo marchio, guarda con attenzione anche le digitali compatte Cyber-shot™, regine di stile ed eleganza in un design compatto. Per chi ama viaggiare sono
Fotocamere perfette; per chi vuole solo immortalare i propri momenti importanti non sono da meno. Per chi non rinuncia alla reflex, nella serie Sony spiccano quelle a obiettivo intercambiabile, che assicurano immagini dinamiche e vibranti, di livello professionale. Per chi adora osservare la fauna selvatica e magari arrampicarsi fino a scoprire i piccoli segreti di un semplice nido di aquila, una buona alternativa è quella di affidarsi a binocoli a registrazione digitale, dall’aspetto non invadente e, quindi, in grado di non spaventare le piccole creature nel loro habitat, ma dalle caratteristiche eccellenti.
L’emozione passa pure dalle videocamere di ultima generazione che garantiscono ogni momento dell’azione e riescono a catturare l’attenzione di chi guarda con riprese in Full HD. Da tenere d’occhio, in questo senso, sono le videocamere Sony Handycam® e Action Cam. Una vera collezione di dispositivi unici che non bisogna far mancare, insomma, tra la propria attrezzatura. Questo senza dimenticare il design delle
Fotocamere: insomma risultato di qualità, aspetto dalle linee super moderne e prezzo conveniente. Sony, negli ultimi tempi si presenta come un marchio attento anche alle tasche dei propri clienti che, in tempi di crisi, non vantano certo possibilità economiche illimitate. Tutte le informazioni in dettaglio e, soprattutto, continuamente aggiornate, si possono trovare sul sito Sony (www.sony.it).

Articolo sponsorizzato

Nikon pronta a far “rinascere” la Nikonos?

nikonos

In queste ultime settimane abbiamo assistito ad un certo cambio di rotta della Nikon dopo la pubblicazione dei bilanci dell’azienda. Un cambiamento è palesemente necessario. Ma cosa pensereste se vi dicessimo che l’azienda sta pensando di ritirare fuori la sua gamma “Nikonos”?

Canon Powershot S120, perfetta per foto notturne

Canon Powershot S120 perfetta foto notturne

Canon Powershot S120: cosa dire di lei se non che si presenta come un ottimo aggiornamento della sua serie aggiungendo ad una base già ben congegnata un nuovo processore e delle caratteristiche tecniche gradevoli e ottimali per delle foto notturne? Scopriamo insieme le sue caratteristiche.

Canon EOS 5D Mark III o EOS 6D, in regalo software adobe

canon eos 5d eos 6d regalo software adobe

La Canon deve aver capito che per fidelizzare eventuali clienti spesso non basta poter contare solo su un prodotto di qualità. Eccola quindi lanciare una promozione. Chiunque acquisterà una reflex EOS 5D Mark III o EOS 6D, troverà in bundle nelle confezioni delle fotocamere due software Adobe per l’editing fotografico.

Nikon D7100, aggiornamento firmware C

Nikon-D7100 aggiornamenti

E’ tempo di aggiornamenti firmware e non possiamo davvero fare a meno di segnalarveli. In particolare oggi vogliamo parlarvi di quelli relativi alla Nikon D7100: si tratta di una fotocamera che non rientra nei canoni tipici della professionalità ma molto vicina a questa tipologia. La casa di produzione ha da poco rilasciato il primo aggiornamento del firmware c.

Questo update punta essenzialmente a sistemare diversi bug di sistema che ne inficiavano il funzionamento. Ora vi spiegheremo ciò che non andava e che è stato sistemato. Uno dei maggiori bug di sistema riguardava il premere il pulsante di blocco AE/AF con il modo effetti speciali abilitato. Con la funzione colore selettivo selezionata e la visualizzazione ingrandita con le opzioni per il colore selettivo visualizzate in Live view, l‘immagine non cambiava mentre era attivo il modo Live view. Ed ancora, se il flash era selezionato in modo lampi strobo o in manuale, il livello di emissione flash veniva visualizzato nella porzione di compensazione del display. Ancora più importante, ora non si rischia più il blocco di orizzonte virtuale nel mirino.

Questo primo aggiornamento firmware sistema anche il bracketing del bilanciamento del bianco. Sebbene si tratti di un “errore” che non tutti hanno evidenziato, ora per le immagini acquisite dalla fotocamera il valore di regolazione del bianco indica sempre i giusti valori. A livello tecnico è stato anche risolto il problema che impediva il movimento corretto del cursore in modalità riproduzione calendario ed allo stesso modo, sempre nella stessa modalità di riproduzione,le dimensioni di alcuni testi visualizzati sono stati modificati.

Infine, ma non per importanza, è stata corretta la visualizzazione di lunghezze focali nel formato 35 mm con la registrazione in dati di immagine Exif ed è stata sistemata la regolazione della luminosità in base al tempo di posa nel corso della registrazione di filmati a 1920 × 1080/24p in modo di esposizione M. Consiglio importante: eseguite l’upgrade seguendo le indicazioni riportate sul sito della Nikon.

Fujifilm e Panasonic, collaborazione per sensore organico

sensore organico

Un accordo tra Fujifilm e Panasonic per raggiungere la creazione di un sensore organico. E’ questa la notizia che sta tenendo banco tra gli addetti ai lavori. Possiamo dirvi che non siamo così scioccati come dovremmo essere. Non è una novità che dei produttori decidano di allearsi tra loro per il raggiungimento di uno scopo comune.

Fotocamere con Face Detection riconoscono facce nelle nuvole

Face detection nuvole

Sembra quasi fanta-fotografia, eppure la vostra fotocamera digitale con face detection potrebbe riuscire a fotografare, riconoscendole, le facce nelle nuvole. Un concept grandioso se ci riflettete e che per primi hanno colto i due coreani Shin Seung Back and Kim Yong Hun in un loro progetto personale.

Può sembrarvi strano, ma anche le fotocamere digitali dotate della funzione “face detection” possono essere “affette” da pareidolia, ovvero l’impressione di vedere dei visi o particolari umani all’interno di un contesto estraneo. Scientificamente è descritta come la “illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale”: nella vita di tutti i giorni è ciò che per l’appunto, ci fa riconoscere delle facce o forme particolari nell’ambiente intorno a noi, anche all’interno delle nuvole. Ciò che ha dello straordinario ovviamente, e che porterà tutti noi possessori di tali dispositivi a provarci, è il fatto che in questo caso protagonisti di gasi di pareidolia sono delle fotocamere digitali.

Di solito il face detection viene utilizzato per ottenere dei ritratti più nitidi e focalizzati sul soggetto umano. In questo caso tale funzione diventa un mezzo artistico di scatto. Ed i risultati, stando al progetto dei due ragazzi che per primi hanno voluto approfittare della funzione rendendola non un semplice “trucco” ma qualcosa di reale, sono davvero molto interessanti. Guardando le fotografie effettivamente sembra di scorgere, in buona parte di esse dei visi. Lo scopo di tutto ciò è stato spiegato con dovizia dai due artisti: focalizzare l’attenzione sulla relazione che esiste tra la visione umana e quella dei computer. Che in questo caso, soprattutto se le foto vengono osservate da lontano, coincide perfettamente.  Questo progetto basato sul face detection ci aiuta a comprendere quanto del nostro modo di percepire l’esterno concentriamo sulle fotocamere digitali (o sugli smartphone la cui dotazione software consente lo stesso “gioco”, N.d.R.) e di quanta strada abbiamo fatto a livello tecnologico rendendo le macchine molto simili a noi.

Photo Credit | The Creator Project

 

Canon Powershot S110, compatta e user friendly

Canon Powershot S110

Oggi vogliamo parlarvi di una ultracompatta di casa Canon. E della Powershot S110 per l’esattezza. Una fotocamera digitale elegante, veloce e abbastanza facile da utilizzare se si ha la costanza di concentrarsi. Ci vogliamo azzardare a considerarla user-friendly a dire la verità.

Sensori in grafene? I più sensibili

sensori grafene più sensibili

Si parla di prototipi ancora, e questo non deve essere dimenticato, ma che ne dite affrontare un po’ di tecnologia spicciola, e per dummies, e parlare di sensori al grafene? Secondo le stime sono i più sensibili in assoluto e potrebbero modificare davvero la fotografia digitale.