Canon Powershot S120, perfetta per foto notturne

di Valentina Cervelli Commenta

Canon Powershot S120: cosa dire di lei se non che si presenta come un ottimo aggiornamento della sua serie aggiungendo ad una base già ben congegnata un nuovo processore e delle caratteristiche tecniche gradevoli e ottimali per delle foto notturne? Scopriamo insieme le sue caratteristiche.

Come abbiamo anticipato abbiamo un processore nuovo di zecca, il DIGIC 6  al quale va aggiunto un sensore CMOS da 12,1 megapixel in formato 1/1,7″ ed una connettività Wi-Fi davvero interessante. Ciò a cui punta la Canon con la sua Powershot S120 è meno rumore nelle foto ed una maggiore velocità. Al momento le probabilità di raggiungere questo risultato vi sono tutte.
Concentriamoci ora su quella che secondo noi è la caratteristica più importante: quella di essere perfetta per delle riprese notturne. In questo caso ci facciamo aiutare dal comunicato che la Canon ha diffuso in merito alla Powershot S120. Ecco le sue maggiori peculiarità:

  • Star Nightscape: la modalità Star Nightscape cattura in un solo scatto bellissimi cieli notturni. Gli utenti devono montare su un treppiede la fotocamera, che utilizza automaticamente una combinazione di lunga esposizione e impostazione ISO elevata per catturare le stelle. Inoltre, la riduzione del rumore di DIGIC 6 è più efficiente nel rimuovere i disturbi pur evidenziando la luminosità delle stelle.

  • Star Trails: questa modalità consente ai fotografi di catturare il movimento circolare apparente delle stelle che si muovono nel cielo notturno. Star Trails regola automaticamente le impostazioni di esposizione della fotocamera e cattura continuamente immagini con lunghe esposizioni che sono poi fuse insieme per creare un unico bellissimo cielo di stelle con un effetto rotatorio intorno alla stella polare. PowerShot G16 è in grado di scattare in modalità Star Trails per un massimo di due ore e PowerShot S120 può scattare fino a ca. 90 minuti.

  • Star Time-lapse video: Questa modalità consente agli utenti di riprendere brevi filmati di cielo stellato catturando una serie di immagini con una cadenza di un fotogramma al minuto. Viene poi creato un filmato time-lapse di un massimo di otto secondi in qualità Full HD, con un frame rate pari a 15 fps. I video con Star Time-lapse sono registrati in formato MP4 che consente un facile trasferimento e caricamento su servizi online tramite Wi-Fi.

Se a questo aggiungete poi uno zoom ottico abbastanza buono da 5x con focale minima-grandangolare 24mm e apertura f/1,8 e un prezzo di circa 500 euro, le premesse per un buon risultato dovrebbero esserci tutte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>