Marilyn Monroe, all’asta ultimo servizio fotografico

Marylin Monore asta ultimo servizio fotografico

Marilyn Monroe non smette mai di far parlare di sé. Anche se sono passati più di 50 anni dalla sua morte. Un servizio fotografico molto raro, l’ultimo dell’attrice, è pronto per essere battuto all’asta per una discreta somma.

Nikon Coolpix S6600, la compatta per tutti

nikon coolpix s6600 compatta

Una compatta adatta a tutti. E’ questa la definizione con la quale la Nikon ha in pratica lanciato la sua Coolpix 6600 e non possiamo che essere d’accordo,specialmente se concentriamo la nostra attenzione su tutti i tipi di ripresa che possiamo eseguire.

Come diventare fotografi con l’iPhone, i parametri

come diventare fotografi iphone parametri

Lo ripetiamo spesso: quando si tratta di fotografia digitale, ogni dispositivo può diventare perfetto per “improvvisarsi” fotografi. Volete sapere come diventare fotografi con l’iPhone? Oggi vi spiegheremo i parametri dei quali tenere conto per ottenere dei buoni scatti.

Fotocamere digitali: reflex e mirrorless

Reflex e Mirrorless

Reflex o mirrorless? Davvero una bella domanda, soprattutto se posta ad un neofita della fotografia, indeciso sul come muovere i primi passi in un mondo a lui sconosciuto. Vediamo di capire insieme le principali differenze tra le due tipologie di macchina.

Pellicole fotografiche, la Ferrania riprende la produzione

Ferrania

Negli ultimi anni la fotografia digitale ha conquistato il suo mercato, mandando in pensione senza porsi troppi problemi, la classica macchina fotografica. Un’azienda italiana, la Ferrania, ha deciso di andare in controtendenza: riprenderà a produrre la pellicola fotografica.

Fujifilm nuovo aggiornamento firmware per X-Pro1

Fujifilm

Ve lo avevamo anticipato qualche settimana fa, nel corso del precedente aggiornamento delle fotocamere Fujifilm della serie X, che vi sarebbe stato un nuovo aggiornamento firmware per la X Pro-1: eccovi serviti.

La fotografia digitale e gli smartphone, boom nel 2014?

Smartphone

Un boom di fotografi, anche professionisti, dotati di smartphone invece che di macchine fotografiche digitali canoniche? Si, è possibile. Anche se non in modo esclusivo. Le abitudini della popolazione stanno cambiando: tutti scattano foto con qualsiasi mezzo. Ed i professionisti non sembrano immuni da questa malattia.

Non siamo noi a dirlo, ma gli esperti in fotoreporting e fotografia a notare come sempre di più, nel settore, le foto che si trovano a finire sui siti specializzati o all’interno di servizi di una certa importanza provengano proprio dagli smartphone. Ovviamente non parliamo di servizi fotografici canonici come quelli legati alla copertina di una rivista o ad un particolare prodotto. Ma quando si parla di paesaggi e di cronaca, non sempre fotografia digitale fa rima con reflex o compatte. Questo è un fatto. Basta pensare, come riporta anche il Corriere della Sera, a personaggi di spicco come Stefano Pesarelli, che quest’anno ha passato gli ultimi tre anni a lavorare ad un reportage fotografico completamente eseguito con l’iPhone.

E se pensiamo ai nuovi smartphone in uscita, con sensori da 20 Mpx in dotazione, appare abbastanza comprensibile come possa essere prevedibile un boom di utilizzo dello smartphone in diversi contesti della fotografia digitale. Il mercato poi ce lo conferma: crescono le vendite dei cellulari di alta fascia e calano quelle delle fotocamere digitali compatte, in particolare le entry level. Lo ripetiamo da settimane: qualcosa è destinato ancora a cambiare. E sono le stesse aziende produttrici, sia di smartphone che di macchine fotografiche a farsi portavoce di questi cambiamenti. La Nokia sta aprendo sempre di più alla fotografia digitale, proprio come fece nei primi anni dello scorso decennio, quando decise di sperimentare diverse soluzioni. Ed altrettanto stanno facendo interlocutori come la Nikon, impegnati in transizioni molto importanti, per quanto strane, verso la telefonia. Sarà boom il prossimo anno? Non lo sappiamo, ma aspettatevi qualche novità.

 

Hasselblad Stellar, ecco il frutto della partnership con Sony

Hasselblad Stellar

Dopo tanti rumors in rete eccola presentata ufficialmente attraverso un comunicato stampa dal suo produttore: parliamo della Hasselblad Stellar, il frutto della partnership dell’azienda con la Sony. Una compatta da circa 1500 euro. Ma ci chiediamo: ci soddisfa realmente?

Lea Michele, servizio fotografico su Marie Claire Mexico

lea michele servizio fotografico marie claire mexico

Lea Michele è una bravissima attrice ed una grandiosa cantate che ha posato per un servizio fotografico davvero hot per il numero di agosto della rivista Marie Claire Mexico. Appena un mese prima che  il compagno di set e di vita Cory Monteith venisse stato trovato morto in un albergo di Vancouver.

Probabilmente per un po’ di tempo questi saranno gli ultimi scatti di moda che vedremo di Lea Michele. Non intendiamo mettere nel computo quelle che saranno scattate per la quinta stagione del serial Glee che l’ha portata al successo. Nonostante il lutto e forse anche per aiutarsi a superarlo stando vicino alle persone che conoscevano e amavano Cory Monteith, la giovane attrice ha deciso di tornare immediatamente al lavoro. In questi scatti Lea è bellissima e sicura di se. Gli scatti sono stati eseguiti presso il “The Crescent Hotel” di Beverly Hills e giocano sull’aspetto seducente ma semplice della cantate, amplificato dalla una scelta ben precisa di vestiario comprendente capi in pelle e tacchi alti.

Fotografie in realtà molto semplici che giocano sui toni del chiaro-scuro: scatti a colori ed in bianco e nero che puntano a tirare fuori l’innato spirito seduttivo dell’attrice, solitamente “coperto” da quello che è il suo ruolo televisivo. Un servizio fotografico svoltosi con tranquillità ed allegria e del quale Lea Michele era decisamente soddisfatta, visto che l’aveva portata nuovamente sulla copertina di Marie Claire, una delle sue riviste preferite. Ariadne Grant, il direttore della rivista, ricorda perfettamente l’evolversi degli scatti, della visita a sorpresa di Cory Monteith sul set alla ragazza e del contrasto dell’intervista di quest’ultima rispetto agli scatti. Seduttrice nell’immagine, dolcissima nelle parole, attraverso le quali spiegava che la sua vita era perfetta grazie al sostegno che l’attore le mostrava sempre in ogni caso.

Scatti d’autore davvero belli ed interessanti, che potremmo sfogliare, tolta qualche anteprima presente in rete, con il prossimo numero della rivista.

Canon, in futuro una reflex da più di 75 megapixel?

Canon

La Canon è al lavoro su una reflex dall’incredibile sensore superiore ai 75 megapixel? La maggior parte dei forum specializzati sono in fermento, facendo rimbalzare questo rumor per tutta la rete. E’ lecito chiedere, visto che sono in tanti: sarà vero?