Le donne beduine di Monica Biancardi

di Redazione Commenta

Monica Biancardi è una fotografa campana classe 1972. Insegna disegno e storia del costume e lavora con la Galleria Franco Riccardo di Napoli. La sua mostra Tra le Immagini sarà ospitata dal 28 novembre 2009 al 10 gennaio 2010 al MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano e al Museo Civico del Torrione di Forio d’Ischia (NA).

Negli ultimi anni (2005 – 2009) la sua ricerca a livello fotografico si è concentrata su un progetto ai confini tra indagine sociale e antropologia. Si è recata fra le donne delle comunità beduine in Palestina, vivendo con loro le mille difficoltà quotidiane di una minoranza nella minoranza, che fatica a resistere.
Per questo progetto artistico-documentativo, Monica Biancardi si è recata a più riprese nei campi, fra le baracche e le tende delle donne beduine, costrette, dopo la costruzione del muro che divide israeliani e palestinesi, ad abbandonare assieme alle loro famiglie, la vita nomade che per millenni ha costituito parte integrante dell’identità di queste popolazioni.

Un dramma nel dramma quindi, che vede queste popolazioni costrette alla stanzialità, ferite nella loro identità culturale e biologica. Questi popoli che si spostavano al ritmo delle stagioni e dei mercati, oggi si trovano a vivere segregati dal muro, abbandonati a se stessi, senza rappresentanza a livello politico. Ma la loro cultura millenaria in qualche modo sopravvive, fatta di usi, costumi, miti e riti fotografati con la delicatezza e la poesia degli scatti di Monica Biancardi.

L’esposizione di Monica Biancardi è costituita di  28 fotografie e 16 disegni legati all’ulteriore questione problematica della disabilità infantile. Si inaugura al MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, venerdì 27 novembre alle 6 del pomeriggio.  Nell’occasione le fotografie verrano ‘messe in moto’, proiettate a mo’ di showreel e  accompagnate dalla musica dal vivo di Carlo Faiello.

La parte espositiva di Forio d’Ischia con le foto e i disegni aprirà sabato 28 novembre nella Torre Saracena ricoperta di sabbia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>