Canon Powershot S120, perfetta per foto notturne

Canon Powershot S120 perfetta foto notturne

Canon Powershot S120: cosa dire di lei se non che si presenta come un ottimo aggiornamento della sua serie aggiungendo ad una base già ben congegnata un nuovo processore e delle caratteristiche tecniche gradevoli e ottimali per delle foto notturne? Scopriamo insieme le sue caratteristiche.

Nikon in crisi, necessario rivedere le strategie?

nikon crisi necessario rivedere strategie

Non lo avremmo mai detto, ma le statistiche di vendita della serie Nikon 1 non fanno intuire un momento eccessivamente positivo per il brand. Non ci stupisce quindi, come verificato in passato tramite alcune, che stia tentando di aprire i propri orizzonti verso il mondo degli smartphone.

Sensori, se più grandi foto di maggiore qualità

Aptina

Eccoci davanti a qualcosa che difficilmente viene compreso da chi di fotografia non sa poi molto: se si ricerca qualità è necessario fare attenzione alla grandezza del sensore. Più questo è grande, più alta sarà la qualità.

Fujifilm nuovo aggiornamento firmware per X-Pro1

Fujifilm

Ve lo avevamo anticipato qualche settimana fa, nel corso del precedente aggiornamento delle fotocamere Fujifilm della serie X, che vi sarebbe stato un nuovo aggiornamento firmware per la X Pro-1: eccovi serviti.

Ghiera dei modi, cosa è

ghiera modi cosa è

La ghiera dei modi, per coloro che non conoscessero questo termine, è uno dei principali elementi di interfaccia dell’utente con la fotocamera ed è quella rotellina che presenta diverse iniziali sulla superficie e che consente di passare a diverse modalità di fotografia.

Fujifilm e Panasonic, collaborazione per sensore organico

sensore organico

Un accordo tra Fujifilm e Panasonic per raggiungere la creazione di un sensore organico. E’ questa la notizia che sta tenendo banco tra gli addetti ai lavori. Possiamo dirvi che non siamo così scioccati come dovremmo essere. Non è una novità che dei produttori decidano di allearsi tra loro per il raggiungimento di uno scopo comune.

Nikon: ritiro delle batterie Li-ion EN-EL15

Nikon ritiro batteriaLa Nikon ha iniziato a ritirare precauzionalmente dal mercato le batterie ricaricabili Li-ion EN-EL15. Come sottolineato in un recente comunicato, si tratta di un ritiro volontario, in seguito ad alcune segnalazioni ricevute, da parte degli utenti, di malfunzionamenti e surriscaldamento.

Leica M, tutte le caratteristiche del gioiellino tecnologico

 

Un oggetto per collezionisti, per professionisti e per chi ha la possibilità di investire. Si perché questo brand non è nuovo a pezzi dall’aria vintage, con costi anche importanti, ammortizzati in qualche modo dalle prestazioni eccezionali e dall’aspetto unico. Questa volta però lo sforzo sarebbe eccessivo, ma questo non impedisce a molti di apprezzare la nuova Leica M. La fotocamera della nota marca, intanto, è stata presentata a Photokina 2012. Disponibile da una manciata di settimane vanta delle novità interessanti rispetto alle precedenti fotocamere digitali a telemetro. Insomma è una M del tutto nuova da non lasciarsi sfuggire. A livello tecnico, presenta un nuovo sensore CMOS LEICA MAX da 24Mp (pieno formato 35 mm) progettato e messo a punto esclusivamente per la nuova Leica M dall’Azienda belga CMOSIS. Per i maniaci dell’immagine perfetta, non esiste prodotto migliore. L’efficienza è assicurata anche dagli alti valori ISO (fino a ISO 6400). Se la situazione di ripresa è impegnativa, allora potete sperare comunque in un risultato eccellente. Altre particolarità sono il Live View e l’utilizzo di un mirino elettronico esterno con funzioni di focus peaking. Per quel che concerne poi l’elaborazione delle immagini, c’è la presenza di un  processore Leica Maestro   – Display TFT da 3” con 920.000 pixel, protezione in vetro Corning Gorilla. Certamente è possibile registrare  filmati in HD a 25fps, utilizzando anche microfono stereo esterno grazie all’apposito adattatore. Potete preferirla in due gradazioni diverse, cromata e nera, a seconda dei gusti. Troverete la Leica nei negozi specializzati al costo di  6.200 Euro. Ecco perché non è alla portata di molti, ma del resto non è un prodotto adatto a tutti ma solo ad una fascia di esperti del settore. Ciò non toglie, però, che possa piacere e incuriosire un vasto pubblico di tutte le età e del resto l’arte della fotografia, ha ogni anno sempre più fan.

 

 

Olympus VH-520, per fotografare in scarse condizioni di luce

 

Da un brand famoso nel settore fotografico, ci si aspetta che produca dei gioiellini tecnologici sempre più maneggevoli e sofisticati. Non ultimo che riesca a regalare risultati ottimi pure in condizioni di luce scarsa. La nuova Olympus VH-520 è in grado di fare tutto questo. A livello tecnologico è veramente avanti e tra le caratteristiche tecniche vanta un sensore CMOS da 14 megapixel e il  processore TruePic V originariamente sviluppato per le reflex. Ancora, possiede uno zoom ottico grandangolare  26mm-260mm* 10x (20x con la funzione Zoom Super-Resolution) e la stabilizzazione per eliminare il mosso ottenuta muovendo le lenti. Addio alle foto buie, grazie ai 6400 ISO e all’HDR Backlight Adjustment. E’ possibile registrare in slow-motion con la stabilizzazione Multi-motion Movie IS  per le riprese video effettuate mentre si è in movimento. Se siete curiosi di provarla, vi basterà sapere che sarà disponibile a partire dai prossimi giorni e potrete acquistarla nei colori  marrone, nero, bianco, rosso, viola o blu. Vanta le tecnologie Tecnologie iHS per riprendere esattamente l’immagine voluta con ricchezza cromatica e basso. Questo in qualunque condizione di ripresa. Per gli scatti in controluce, si può sfruttare l’HDR Backlight Adjustment. Per aggiungere effetti creativi, ancora, non manca il Magic Filter sia per e foto che per i video in Full HD. Per quanto riguarda lo schermo è un LCD a colori da 3” e 460.000 punti per facilitare l’inquadratura, la visualizzazione e la condivisione delle immagini. Ancora, è interessante la presenza del Dual Image Stabilisation. La sua meccanica è curiosa: si basa sullo spostamento delle lenti per ridurre il mosso causato dalle vibrazioni anche durante le lunghe esposizioni. Per finire, se ancora non vi bastano tutte le caratteristiche elencate, potrete contare pure sulla stabilizzazione Multi-motion Movie IS per registrare video Full HD con mosso ridotto anche quando si cammina. Insomma, la curiosità di vederla c’è, non c’è molta attesa per fortuna, 

Asus Fonepad e la doppia fotocamera

 

Per l’Italia c’è una sorpresa: Asus Fonepad avrà una doppia fotocamera. Il tablet da 7 pollici, infatti, ne mostrerà una anche frontalmente. Lo rende noto la ditta produttrice che ha presentato il gioiellino tecnologico al Mobile World Congress 2013. Il brand taiwanese ha parlato della new proprio attraverso la sua pagina Facebook per la gioia di chi pensa di comprare il dispositivo. Nella nota la Asus ha detto:

Abbiamo una comunicazione importante da fare in relazione ad ASUS Fonepad, l’innovativo tablet da 7″ che è anche telefono, presentato al Mobile World Congress 2013. Ascoltando i vostri feedback e le vostre richieste qui su Facebook abbiamo deciso di commercializzare anche in Italia la versione di Fonepad dotata di doppia fotocamera (anteriore da 1,2 Mpixel, posteriore da 3 Mpixel con registrazione video in 720p) al posto della versione con solo la fotocamera frontale. In questo modo crediamo di poter offrire a tutti voi una combinazione perfettamente bilanciata tra tablet e telefono.

A livello tecnico, quali sono i punti forza di FonePad? Non mancano: uno schermo con risoluzione 1280×800 e connettività 3G integrata, un processore Intel Atom Z2420 (1.2 GHz), 1 GB di RAM, grafica PowerVR SGX540 e una batteria da 4270 mAh. I colori per quanto riguarda la parte posteriore si possono scegliere tra il grigio e i nero e sotto il pannello ci sono la SIM e la scheda di memoria microSD. Passiamo ad un argomento che ci interessa molto: la fotocamera. Allora, in questo caso, quella posteriore è da 3 megapixel, e come detto quella anteriore da 1,2 megapixel. La notizia meno interessante, forse, è che da noi per ora dovrebbe giungere solo la versione da 16 GB, ma nessuno dice che il brand non possa modificare le cose all’ultimo minuto. Il costo non dovrebbe essere eccessivo e, nonostante il prezzo non sia ancora definito, dovrebbe aggirarsi intorno ai 220/230 euro, diventando accessibile quasi a tutti.