Olympus VH-520, per fotografare in scarse condizioni di luce

di Francesca Spanò Commenta

 

Da un brand famoso nel settore fotografico, ci si aspetta che produca dei gioiellini tecnologici sempre più maneggevoli e sofisticati. Non ultimo che riesca a regalare risultati ottimi pure in condizioni di luce scarsa. La nuova Olympus VH-520 è in grado di fare tutto questo. A livello tecnologico è veramente avanti e tra le caratteristiche tecniche vanta un sensore CMOS da 14 megapixel e il  processore TruePic V originariamente sviluppato per le reflex. Ancora, possiede uno zoom ottico grandangolare  26mm-260mm* 10x (20x con la funzione Zoom Super-Resolution) e la stabilizzazione per eliminare il mosso ottenuta muovendo le lenti. Addio alle foto buie, grazie ai 6400 ISO e all’HDR Backlight Adjustment. E’ possibile registrare in slow-motion con la stabilizzazione Multi-motion Movie IS  per le riprese video effettuate mentre si è in movimento. Se siete curiosi di provarla, vi basterà sapere che sarà disponibile a partire dai prossimi giorni e potrete acquistarla nei colori  marrone, nero, bianco, rosso, viola o blu. Vanta le tecnologie Tecnologie iHS per riprendere esattamente l’immagine voluta con ricchezza cromatica e basso. Questo in qualunque condizione di ripresa. Per gli scatti in controluce, si può sfruttare l’HDR Backlight Adjustment. Per aggiungere effetti creativi, ancora, non manca il Magic Filter sia per e foto che per i video in Full HD. Per quanto riguarda lo schermo è un LCD a colori da 3” e 460.000 punti per facilitare l’inquadratura, la visualizzazione e la condivisione delle immagini. Ancora, è interessante la presenza del Dual Image Stabilisation. La sua meccanica è curiosa: si basa sullo spostamento delle lenti per ridurre il mosso causato dalle vibrazioni anche durante le lunghe esposizioni. Per finire, se ancora non vi bastano tutte le caratteristiche elencate, potrete contare pure sulla stabilizzazione Multi-motion Movie IS per registrare video Full HD con mosso ridotto anche quando si cammina. Insomma, la curiosità di vederla c’è, non c’è molta attesa per fortuna, 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>