Mauro Fiore ha vinto l’oscar per la fotografia

di Monica Papagna Commenta

mauro-fiore-oscar

Un paese intero l’aveva sperato e le due ore davanti alla televisione a vedere la notte degli Oscar non hanno deluso le aspettative, Mauro Fiore ha vinto l’Oscar per la Fotografia per il film Avatar.

Del resto se Avatar si meritava un premio era proprio quello per la migliore fotografia e non c’è alcun dubbio che Fiore abbia fatto un lavoro favoloso.

La sua cittadina, Marzi in Calabria, ha addirittura allestito un maxi scermo per fare il tifo per il proprio concittadino. C’è da dire che Fiore è emigrato negli Stati Uniti quando aveva 7 anni, ma durante i ringraziamenti dopo aver vinto l’Oscar ha ringraziato l’Italia e ha addirittura urlato “W l’Italia” commuovendo tutta la sua cittadina e direi anche un po’ tutta la nostra penisola da nord a sud. La sua famiglia era proprio a Marzi davanti alla televisione perché dopo alcuni anni da immigrati negli Stati Uniti hanno deciso di tornare in Italia mentre Mauro Fiore ha deciso di rimanere negli USA per provare ad entrare nel mondo del cinema. Probabilmente mai la mamma, Romilda Carpino, avrebbe sperato tanto per suo figlio. Se pensiamo alla sua storia personale sembra proprio la sceneggiatura di un film holliwodiano: una famiglia di immagrati del sud Italia arriva negli Stati Uniti e il figlio vince il premio più ambito del cinema. Sembra proprio il Sogno Americano di cui si nutre il cinema di Hollywood.

Una grande soddisfazione soprattutto perché il nostro cinema non riesce a darci grandi soddisfazioni internazionali, soprattutto Oltreoceano.

I suoi concorrenti erano:
Bruno Delbonnel per Harry Potter e il Principe Mezzosangue
Barry Ackroyd per The Hurt Locker
Robert Richardson per Bastardi senza gloria
Christian Berger per Il nastro bianco

Ricordiamo anche che nella sua carriera ha lavorato per alcuni film molto importanti: La vendetta di Carter, Training Day, Smokin’Aces, The Kingdom, Mission Impossible III.

Un applauso quindi a Mauro Fiore che verrà festeggiato con tutti gli onori a giugno proprio a Marzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>