Gwyneth Paltrow, un servizio fotografico per l’artista più odiata

di Francesca Spanò Commenta

E’ bellissima, talentuosa ma non deve essere facile per lei sapere di essere l’artista più odiata. In ogni caso, Gwyneth Paltrow è stata scelta per un servizio fotografico ed ha posato con top ridotto al minimo, belle gambe ed un corpo perfetto per la cover di “Haper’s Bazaar“. Ha compiuto quaranta anni ma farebbe invidia alle ventenni e mentre sta promuovendo l’ultimo film, “Iron Man 3“, che ai primi di maggio arriverà nelle sale di tutto il mondo, sa di non essere nel cuore di troppi fan. In una recente classifica è risultata essere l’attrice più odiata di Hollywood. Ad organizzare il sondaggio è stata la rivista  “Star”. Non è sola comunque, perché a farle compagnia ci sono pure Kristen Stewart, Justin Bieber, Katy Perry e Kim Kardashian. Personaggi forse inflazionati anche perché troppo in vista e la prima decisione della Paltrow sembra essere stata quella di mettersi a nudo e mostrare le sue curve con il solito sorriso abbagliante. Del resto, nell’ultimo periodo l’abbiamo vista più volte pronta a lasciarsi fotografare. Di recente ha anche raccontato di non vivere particolari emozioni matrimoniali. Sta bene con il leader dei Coldplay Chris Martin, ma non mancano i problemi. A renderla veramente gioiosa sono soprattutto i figli. La stessa aveva detto: Se abbiamo cominciato a frequentarci è stato tutto merito del gossip. Sui giornali cominciavano a scrivere che stavamo insieme mentre io non lo avevo nemmeno mai incontrato. Poi lui una sera era a Los Angeles per un concerto e aveva una cotta per un’attrice che doveva raggiungerlo, ma poi non si è presentata. Lui indispettito ha detto ‘questa è la mia fidanzata Gwyneth Paltrow’…”. Una storia curiosa per la verità, ma lei non è nuova a questi racconti bizzarri sulla sua storia d’amore. In ogni caso, poi il legame è andato avanti e dopo il matrimonio nel 2003, sono arrivati i due figli, Apple e Moses. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>