Karlie Kloss e il Photoshop per renderla più grassa

di Francesca Spanò Commenta

Si chiama Karlie Kloss, in Italia non tutti la conoscono, ma basta guardare le sue foto per rendersi conto quanto non sia strana la diceria che soffra di anoressia. Si tratta di una modella statunitense di soli venti anni, super richiesta ma davvero con pochissimi chili addosso. Tutti gli stilisti sembrano volerla e ha già lavorato per Gucci, Calvin Klein, Cavalli ed è una delle modelle preferite da Chanel. Una carriera brillante, però non priva di problemi di salute. Del resto questo mondo è carico di pressioni e non tutti sono in grado di sopportarle. A dicembre scorso è stata protagonista di un servizio fotografico per “Vogue Italia”, che aveva sollevato numerose polemiche.A molti era sembrato diseducativo il fatto di mostrare una donna in queste condizioni, ridotta pelle e ossa ed era innegabile che in lei qualcosa non andasse. Qualcuno aveva anche ipotizzato che si fosse fatto uso del Photoshop per rendere il suo corpo ancora più sottile e attirare l’attenzione. A smentire categoricamente la stessa Franca Sozzani, direttrice del prestigioso magazine. Adesso la modella è di nuovo su un giornale di moda, ma questa volta c’è una novità. E’ stata fotografata per  “Numéro” e pure non sono mancate le critiche, ma per il motivo contrario. Quello che si vede è una donna tra pochi abiti, gioielli dovunque e una gonna. Eppure qualcosa non va. Lo scatto originale di Greg Kadel, autore del servizio è diverso da quello poi pubblicato. Se la modella nella prima era troppo magra, nella foto mostrata ai lettori ha forme leggermente più ingrassate. Pure questa volta il Photoshop si vede. Kadel ha fatto sapere di non essere stato messo a conoscenza del ritocco sulla sua foto e di ritenerlo, quindi, un processo sbagliato. Insomma, per Karlie sempre problemi e il suo aspetto, seppure sia una donna bellissima non manca di imbarazzare, perché probabilmente ha bisogno di aiuto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>