Panasonic Lumix FX77, bellissima con lo schermo touch

di Francesca Spanò Commenta

Se tutte le fotocamere in commercio vi sembrano incomplete o troppo care o, ancora, vi piacciono poco esteticamente provate a dare una occhiata alla nuova Panasonic DMC-FX77, presentata da poco dal brand e in grado di racchiudere in un piccolo corpo macchina tutta una serie di caratteristiche eccellenti. Solo 142 grammi per un numero incredibile di peculiarità, come lo zoom ottico 5x e l’obiettivo grandangolare Leica DC Vario-Summarit F2,5 da 24 mm, equivalente a un 24-120 mm di una fotocamera a pellicola 35 mm.

Panasonic ha dalla sua, per questo nuovo modello, pure una particolarità che sta andando molto forte e cioè lo schermo touch divertente, alla moda e funzionale. Per il resto, a livello propriamente tecnico, non mancano il sensore CCD da 12,1 megapixel e 1/2.33″per registrare video in qualità Full HD, con una risoluzione di 1920 x 1080 in formato AVCHD. Se diamo una occhiata allo schermo, poi, notiamo che è come accennato, un LCD Smart Touch da 3,5 pollici con la possibilità di attivare l’AF, di zoomare e di scattare tramite tocco del dito. Sia i professionisti che i fotografi in erba, potranno divertirsi a provare le varie funzioni di playback e ritocco e imparare a personalizzare, di volta in volta, le proprie immagini.

Disponibile a breve, avrà un costo di circa 299 euro, ben spesi, basta guardare ad esempio il processore d’immagine LSI Venus Engine FHD, l ’accensione rapida e il Sonic Speed AF, per ottenere una messa a fuoco della foto il 33 per cento più velocemente rispetto al precedente modello che era la DMC-FX70. Con la macchina fotografica di Panasonic, ancora si possono scattare immagini in 3D stereoscopico, le quali possono essere viste sui dispositivi compatibili con il formato MPO e per chi ama il fotoritocco, sono incluse le funzioni Beauty Retouch e Art Retouch, per cambiare i propri scatti direttamente sulla macchina fotografica. Non dimenticate, infine, la modalità Face Recognition che serve a riconoscere i volti registrati presenti nell’inquadratura e ad impostare su di essi la messa a fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>