WiKi loves Monuments 2013 al via il concorso!

wiki loves monuments 2013 concorso

Amate le città d’arte e la fotografia? E’ partita l’edizione del 2013 di “Wiki Loves Monuments”, il concorso fotografico internazionale aperto a tutti i cittadini dei paesi aderenti e nato 3 anni per documentare, preservare la memoria ma soprattutto valorizzare i monumenti che rendono spettacolare ogni parte del mondo.

Sono in tutto 48 i paesi che hanno aderito a questa iniziativa, e tra di essi è possibile verificare l’entrata in competizione di paesi come l’Armenia, l’Antartide e l’Inghilterra. Per due anni consecutivi, grazie alla massiva partecipazione, il concorso ha vinto il titolo di “Concorso più grande del mondo” all’interno del libro dei Guinness World Records. E calcolando che i paesi partecipanti sono aumentati di 15 unità,è molto probabile che tale titolo verrà conquistato anche nel corso del 2013. Annunciano da Wikimedia Italia:

Nell’ambito dell’edizione internazionale 2013 appena partita, Wikimedia Italia – l’associazione di promozione sociale finalizzata alla diffusione della conoscenza libera – coordina anche quest’anno Wiki Loves Monuments Italia che ha già ottenuto al momento l’adesione di 121 comuni, con la possibilità di fotografare 971 monumenti presenti sui territori di 19 regioni (manca solo la Liguria) e la partecipazione del WWF, con relative sue oasi e monumenti su territorio nazionale, oltre alla collaborazione di svariate Sovrintendenze locali. Le liste dei monumenti da fotografare non sono comunque da considerarsi definitive, poiché le autorizzazioni possono essere inviate fino allo scadere del concorso (30 settembre) a Wiki Loves Monuments Italia.

Ovviamente questa iniziativa non è dedicata solo agli amanti della fotografia ma anche a chi abbia semplicemente voglia di divertirsi e dare spazio al proprio estro creativo. Ogni contributo, comunque, entrerà a far parte del grande archivio Wikimedia e verrà utilizzato per arricchire le voci dell’enciclopedia online Wikipedia. Importante: per ciò che concerne Wiki Loves Monuments Italia, tutti i cittadini italiani che decideranno di partecipare al concorso e documentare la propria eredità culturale, dovranno realizzare fotografie e rilasciarle con licenza Creative Commons CC-BY-SA 3.0.

Photo Credit | Wikipedia

National Geographic, Lumia 1020 usato per reportage

nokia-lumia-1020

Anche National Geographic tenta l’esperimento smartphone e lo fa con due grandi protagonisti: il fotografo professionista Stephan Alvarez e il nuovo Nokia Lumia 1020, un telefono cellulare che può vantare una fotocamera dal sensore da 41 megapixel, ottica ZEISS e stabilizzatore ottico delle immagini.

Insomma una fotocamera digitale di fascia medio-alta contenuta in un semplice smartphone.E’ innegabile:da quando ha messo a punto la sua tecnologia “Pure View” la Nokia si è messa un gradino più in alto rispetto alle sue dirette concorrenti. Nel suo ultimo reportage per National Geografic Stephan Alvarez ha utilizzato esclusivamente il  Nokia Lumia 1020 per le riprese, mostrando indirettamente come questo dispositivo sia in grado di eseguire scatti di qualità pur non essendo una macchina fotografica professionale. Ha commentato il fotografo con la stampa:

Quello che riesce a fare il Nokia Lumia 1020 mi ha davvero sorpreso. Ho usato un sacco di fotocamere in passato così quando mi hanno assegnato questo incarico avevo molti dubbi. Questi dubbi sono del tutto scomparsi adesso, non c’è nient’altro nel campo della telefonia di minimamente paragonabile.

E se pensiamo che già un iPhone può essere tranquillamente utilizzato per ottenere degli scatti di qualità, possiamo solo immaginare le prestazioni di questo modello della Nokia. Una delle caratteristiche che ha colpito il fotografo professionista è stata la capacità dello smartphone di utilizzare il sensore per avvicinare il soggetto da riprendere senza che la qualità delle foto ne uscisse alterata, con dettagli raccolti impressionanti. Anche, continua il fotografo, in caso di luminosità non perfetta.

Gli scatti raccolti dal professionista saranno pubblicati all’interno dell’edizione della “125th Anniversary Photography Edition” del National Geographic, per celebrare i 125 anni di attività della rivista americana. Di certo si tratta di una buona propria: i risultati archiviati dalla Nokia sono meritevoli in ogni senso. A costo di sembrare ripetitivi lo diciamo nuovamente: gli interlocutori del settore fotografico devono prestare attenzione alla Nokia.

Photo Credit | Mashable

Flickr, aggiornamento dell’applicazione per smartphone

Flickr

Fotografia digitale, lo verifichiamo sempre più spesso nella vita di tutti i giorni, non fa rima solo con fotocamere di diversa tipologia, ma soprattutto con il modo in cui riusciamo o abbiamo la possibilità di condividerle con il mondo. A tal proposito Flickr, nota applicazione, ha rilasciato degli aggiornamenti della sua app davvero interessanti.

Foto sportive, quando valgono la medaglia d’oro

David Storl

Ci sono storie che valgono la pena di essere raccontate solo per avere la possibilità di esprimere quanto talvolta, in alcune occasioni, una foto possa essere importante. E’ il caso di quella scattata da Kai Pfaffenbach, fotografo dell’agenzia Reuters, presente sul prato durante i Campionati del Mondo IAAF di Mosca.

MTV VMA 2013 , foto dal red carpet e dalla serata

mtv vma 2013 foto red carpet serata

Sono gli eventi come gli MTV VMA 2013 che ci danno modo, ancora oggi, di godere di “servizi fotografici” di moda e di spettacolo in modo praticamente gratuito e decisamente interessanti. La serata svoltasi questa notte a New York non ci ha deluso. Le star presenti, sia uomini che donne, ci hanno regalato delle mise davvero uniche.

Fotocamere digitali, le più usate in vacanza

Fotografia in vacanza

Ci sarà pure un boom degli smartphone per ciò che concerne la fotografia, ma quando si tratta di fotografare le proprie vacanze, gli italiani sembrano essere rimasti fedeli alla fotocamera digitale. Con il beneplacito di tutti gli interlocutori del mercato, che vedono in questa abitudine una piccola speranza di sopravvivenza.

Pellicole fotografiche, la Ferrania riprende la produzione

Ferrania

Negli ultimi anni la fotografia digitale ha conquistato il suo mercato, mandando in pensione senza porsi troppi problemi, la classica macchina fotografica. Un’azienda italiana, la Ferrania, ha deciso di andare in controtendenza: riprenderà a produrre la pellicola fotografica.

La fotografia digitale e gli smartphone, boom nel 2014?

Smartphone

Un boom di fotografi, anche professionisti, dotati di smartphone invece che di macchine fotografiche digitali canoniche? Si, è possibile. Anche se non in modo esclusivo. Le abitudini della popolazione stanno cambiando: tutti scattano foto con qualsiasi mezzo. Ed i professionisti non sembrano immuni da questa malattia.

Non siamo noi a dirlo, ma gli esperti in fotoreporting e fotografia a notare come sempre di più, nel settore, le foto che si trovano a finire sui siti specializzati o all’interno di servizi di una certa importanza provengano proprio dagli smartphone. Ovviamente non parliamo di servizi fotografici canonici come quelli legati alla copertina di una rivista o ad un particolare prodotto. Ma quando si parla di paesaggi e di cronaca, non sempre fotografia digitale fa rima con reflex o compatte. Questo è un fatto. Basta pensare, come riporta anche il Corriere della Sera, a personaggi di spicco come Stefano Pesarelli, che quest’anno ha passato gli ultimi tre anni a lavorare ad un reportage fotografico completamente eseguito con l’iPhone.

E se pensiamo ai nuovi smartphone in uscita, con sensori da 20 Mpx in dotazione, appare abbastanza comprensibile come possa essere prevedibile un boom di utilizzo dello smartphone in diversi contesti della fotografia digitale. Il mercato poi ce lo conferma: crescono le vendite dei cellulari di alta fascia e calano quelle delle fotocamere digitali compatte, in particolare le entry level. Lo ripetiamo da settimane: qualcosa è destinato ancora a cambiare. E sono le stesse aziende produttrici, sia di smartphone che di macchine fotografiche a farsi portavoce di questi cambiamenti. La Nokia sta aprendo sempre di più alla fotografia digitale, proprio come fece nei primi anni dello scorso decennio, quando decise di sperimentare diverse soluzioni. Ed altrettanto stanno facendo interlocutori come la Nikon, impegnati in transizioni molto importanti, per quanto strane, verso la telefonia. Sarà boom il prossimo anno? Non lo sappiamo, ma aspettatevi qualche novità.

 

Inquadratura, meglio orizzontale o verticale?

inquadratura

Le inquadrature sono il punto di forza di qualsiasi fotografo. La base per essere più precisi. Ma se un professionista sa perfettamente come dare valore ad uno scatto, il neofita di sicuro i primi cinque minuti che ha una macchina fotografica in mano si chiede: orizzontale o verticale?

Foto digitale? Ecco la corrispondente analogica da 1 gigapixel

Michael sShindler

Non si tratta di una vera e propria news, ma essersi imbattuti nel sito di Michael Shindler e essersi resi conto che il fotografo è stato in grado di costruirsi una macchina fotografica analogica in grado di scattare foto che se digitali sarebbero dotate di una risoluzione di un gigapixel, ci ha lasciato così senza fiato da averci spinto immediatamente a condividere con voi la passione di questo professionista.