Lady GaGa è il nuovo direttore creativo di Polaroid

di Monica Papagna Commenta

Polaroid ha annunciato, durante il Ces di Las Vegas, di avere concluso un accordo con la popstar Lady GaGa che sarà il nuovo direttore creativo del marchio dell’istantanea più famosa del mondo.

Un importante segnale che Polaroid c’è e vuole tornare all’antico splendore di un tempo. Certo il mercato è cambiato, ma esiste ancora spazio per questo prodotto, sia per le pellicole che per le macchine, senza dimenticare le stampanti portatili che hanno anche loro un proprio mercato.

Nel 2008 Polaroid aveva interrotto la produzione, scatenando il mondo degli appassionati che hanno creato siti a supporto e raccolta firme per fare in modo di portare il caso di Polaroid all’attenzione mondiale.

A qualcosa sarà servito se è stata annunciata la messa in commercio di una nuova Pic 1000, l’evoluzione della OneStep che utilizzerà la pellicola Color 600 (quella delle vecchie fotocamere).

Ma gli appassionati non bastano per fare del business ed ecco che qui entra in scena Lady GaGa che non la sua immagine e il suo supporto creativo dovrebbe riuscire ad avvicinare i più giovani o almeno i 35 milioni di fan che hanno acquistato il suo disco.

Gli analisti continuano a credere che non ci sia una strada in salita per Polaroid perché gli affezionati del marchio non sono sufficienti per costruire un business vincente e se rimarrà un prodotto di nicchia il destino di Polaroid è segnato. Se invece Lady GaGa sarà in grado di smuovere l’interesse dei più giovani nei confronti della fotocamera potrebbero esserci delle belle sorprese.

La popstar ha dichiatato di essere sempre stata una fan di Polaroid e di aver quindi accettato con grande entusiasmo il ruolo di riettore creativo.

Sono previsti dei nuovi modelli di istant camera, ma per il momento non è stato anticipato nulla. Qualcosa ci dice che vedremo presto Lady GaGa con in mano un nuovo modello di Polaroid. E siamo davvero curiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>