Olympus e le nuove fotocamere waterproof

di Redazione Commenta

Olympus lancia sul mercato due nuovi prodotti, entrambi con peculiarità proprie ed interessanti caratteristiche tecniche, si tratta nello specifico della X-560 WP e della T100. La prima è estremamente resistente e non teme gli urti e, cosa ancora più comoda, in vista della stagione estiva, non ha problemi con l’acqua. La seconda, invece, fa parte del settore delle digicamere compatte acquistabili ultimamente veramente a buon prezzo.

La Olympus x560 presenta un sensore da 10 megapixel e può essere immesa fino a tre metri di profondità. In più, integra alcuni automatismi come la face detection fino a sedici visi e poi comprende l’autofocus, lo zoom da 3x, slot per schede SD o XD e un costo di circa 160 dollari. Per quel che concerne la memoria, invece, supporta esclusivamente xD Picture Card.

La Olympus T100, invece, è una compatta entry-level assolutamente adatta a tutti i principianti. A livello tecnico, non manca un sensore da 12 megapixel, uno schermo da 2,4 pollici ed un obiettivo zoom 3x. Al suo interno, inoltre, la vera particolarità del prodotto: possiede, infatti, un software in grado di automatizzare del tutto ogni impostazione, grazie alla funzione intelligent auto mode. La macchina fotografica in questione non è dotata di uno stabilizzatore fisico, ma in compenso, quando è necessario viene aumentata la sensibilità iso per fermare il soggetto in movimento. E’ presente, inoltre, un menù contestuale di aiuto. Per quanto riguarda il costo, dovrebbe attestarsi intorno ai 100 dollari. Tra le particolarità aggiuntive, ancora, la capacità di riconoscere fino a 12 volti, uno schermo da 2.4 pollici LCD, videorecording VGA e un minimo peso. Altro must degli ultimi tempi, infatti, è proprio quello dei supporti sempre più leggeri, piccoli e, di conseguenza tascabili. Per gli amanti dei colori e non soltanto per le donne, infine. negli ultimi mesi, le case produttrici si sono anche sbizzarrite con i colori brillanti e forti, come il rosso, il fucsia e la gamma del metallizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>