Recensione Canon EOS 1D X

di Redazione Commenta

Oggi scopriremo insieme la recensione della Canon EOS 1D X, una fotocamera di alto livello con un corpo macchina piuttosto robusto. In linea con i suoi predecessori, questo modello è dotato di un telaio in lega di magnesio ed è pronto per resistere anche a fronte di un uso particolarmente intensivo. Non potrebbe essere altrimenti, considerando che la EOS 1D X è stata progettata per un uso prettamente professionale. E anche se il nuovo modello è più pesante rispetto ai suoi predecessori, è fatto talmente bene che quasi non sembra. Di grande livello la presa di questa Canon, più robusta e più solida, con una serie di miglioramenti che valgono il prezzo del biglietto, e che meritano di essere scoperti.

Caratteristiche tecniche Canon EOS 1D X

  • Sensore di immagine CMOS Full Frame da 18 megapixel
  • AF a 61 punti fino a 41 punti AF a croce
  • Nuovo otturatore meccanico fino a 400.000 cicli
  • Nuove opzioni smart di tracciamento e riconoscimento EOS iTR AF
  • Modalità di messa a fuoco Zone, Spot e AF Espansione
  • Processori DUAL “DIGIC 5+” più processore DIGIC 4 dedicato alle funzioni AE
  • Riprese a 12 fps con AF (JPEG e RAW) o 14 fps super Alta velocità continua senza AF (solo JPEG)
  • Da ISO 100 a 51.200 come standard, da ISO 50 a 204.800 con espansione
  • Sensore AE RGB da 100.000 pixel con processore dedicato
  • Tempo di scatto di 55 ms, 36 ms tramite la funzione personalizzata Ritardo di rilascio abbreviato
  • Blackout del mirino a 60ms
  • Riprese di filmati Full HD con compressione ALL-I o IPB
  • 30 minuti di clip in modalità Full HD
  • Impostazione del codice temporale per le riprese di filmati HD
  • Mirino LCD trasparente con nuovo schermo di messa a fuoco (copertura del fotogramma al 100%, ingrandimento 76x)
  • Schermo LCD Clear View II da 3,2 pollici e da 1,04 milioni di pixel
  • Sistema di pulizia integrato EOS di seconda generazione (EICS)
  • Due slot per schede CF
  • Area touch pad silenziosa

Recensione Canon EOS 1D X

Dopo una lunga attesa, finalmente anche i fotografi professionisti e i fotoreporter possono abbracciare una fotocamera di primissimo livello. La Canon 1D X, non per caso, è una macchina fotografica full frame dal valore eccelso. Le nuove tecnologie hanno permesso a Canon di offrire un prodotto eccezionale, senza per questo sacrificare la risoluzione (non troppo, almeno). Le prestazioni di questa Canon appaiono decisamente potenziate, se messe a confronto con i modelli precedenti. Si parla soprattutto dell’affidabilità e anche della reattività di questa fotocamera, con un netto vantaggio in termini di qualità finale dello scatto. Il tutto per merito del nuovo sistema di messa a fuoco automatica a 61 punti, insieme al sistema di misurazione RGB da 100.000 pixel. Diciamo che i motivi per restare più che soddisfatti ci sono tutti, acquistando questa Canon.

Autofocus

Iniziamo ad andare nello specifico, cominciando proprio dall’autofocus della EOS 1D X. Questo perché si parla di uno dei miglioramenti più evidenti, messi a segno da questa casa produttrice. La nuova Canon 1D X, in pratica, ha definito un nuovo standard in termini tecnologici dal momento della sua uscita sul mercato, il che è tutto dire. Grazie al suo sistema AF reticolare a 61 punti, le performance di questo autofocus si rivelano davvero di qualità inaudita: il che la rende una macchina fotografica perfetta per chi fotografa per professione, soprattutto se si parla dei naturalisti, ma anche chi immortala soggetti statici. Inoltre, ha una notevole sensibilità di scatto anche in situazioni di scarsa illuminazione.

La Canon 1D X EOS ha migliorato parecchio la capacità di tracciamento, con un sistema di misurazione di altissimo livello, da 100.000 pixel. Il “cervellone” di questa fotocamera, non a caso, calcola l’esposizione meglio di qualsiasi altra macchina fotografica sul mercato, anche in situazioni di illuminazione mista. Il merito va al sistema Canon EOS iTR (acronimo di Intelligent Tracking and Recognition), e al processore DIGIC 4 indipendente e dedicato esclusivamente al calcolo del metering.

Modalità Servo

C’è un indizio che ci dice quanto segue: la Canon ha realizzato questa macchina fotografica per andare incontro alle necessità dei fotografi d’azione, come ad esempio chi si occupa di sport (i fotoreporter), ma anche chi fotografa soggetti naturali. E questo indizio è la presenza di una serie di icone dedicate agli sport olimpici, oltre alla presenza dell’algoritmo Servo, noto anche come “Case”. In pratica, questi settaggi preimpostati della Canon consentono di modificare il codice Servo AF, per ottenere un risultato specifico adatto al tipo di soggetto che intendi fotografare.

Considerazioni finali

Molti professionisti della fotografia potrebbero chiedersi se vale la pena di spendere una cifra così alta, per passare alla Canon EOS 1D X. La risposta è assolutamente positiva, in special modo se rientri in una delle categorie elencate poco sopra (fotoreporter, fotografo d’azione, fotografo naturalista). Il sistema AF a 61 punti rappresenta già una prima prova di quanto detto: se riesci ad avvicinarti al soggetto che vuoi fotografare con una lente lunga, allora la EOS 1D X della Canon è il top assoluto. Specialmente perché otterrai degli scatti molto più puliti, anche quando ti trovi in condizioni di scarsa illuminazione.

Un altro grande vantaggio della 1D X è il seguente: è in grado di mettere a fuoco automaticamente e con grande precisione, usando il punto centrale. Ovvero uno dei grandi punti di forza del predecessore. Per farti un esempio concreto, tornando al discorso relativo alla fotografia naturalistica, la ripresa di animali selvatici verrà connotata da un livello di qualità assolutamente superiore, specialmente quando c’è poca luce: un dettaglio che rende la Canon EOS 1D X probabilmente la migliore fotocamera in circolazione, per questi scopi.

Quali sono, dunque, le conclusioni relative alla EOS 1D X? Si tratta di una macchina fotografica pensata in special modo per gli esperti della fotografia, soprattutto per chi ama fotografare gli animali o gli eventi sportivi a livello professionistico. Certo, il costo di questo gioiello non è per tutti, perché richiede un budget a dir poco elevato, però la Canon EOS 1D X dimostra di meritare il prezzo del biglietto: perché è un autentico spettacolo “teatrale”, con pochi rivali al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>