Miranda Kerr e la svolta sexy: foto per Harper’s Bazaar

di Francesca Spanò Commenta

 

 

Miranda Kerr ha posato per un sevizio fotografico per Harper’s Bazaar, ma c’è una novità: questa volta le immagini sono piuttosto sexy e il suo lato B è davvero in bella mostra. Tra gli scatti si può notare distesa sul letto matrimoniale e sembra quasi a casa con Orlando Bloom, suo marito. Di solito un pò più casta, addirittura, in una istantanea si lascia osservare dagli innumerevoli fan senza abiti addosso, ma di spalle. Chissà che cosa ne penserà il compagno con il quale da meno di un anno ha avuto un figlio. Miranda è cresciuta e ora è molto più sicura di sè mentre osserva il lettore dritto negli occhi dalle pagine dell’edizione australiana di Harper’s Bazaar.

Giovane e baciata da Madre Natura, ha ritrovato le sue curve in pochissimo tempo e non mostra alcun segno della comunque recente gravidanza e forte della sua personalità, ora mostra il suo statuario fisico, sempre di più. Dopo le passerelle parigine, per l’angelo di Victoria’s Secret è il momento di recuperare il tempo che ha trascorso a casa e sul lavoro non si risparmia, soprattutto perchè sembra divertirsi molto tra uno scatto e l’altro.

 

Superare Miranda non è facile, basta osservae le sue gambe chilometriche, le curve perfette e lo sguardo da sexy giovane ingenua. Mai volgare ma fascinosa non lascia scampo a chi la osserva, come ha fatto anche con Orlando. Donna in carriera, ottima moglie e mamma moderna e hot per il piccolo Flynn che l’ha resa, se è possibile, ancora più bella. Nel numero di novembre del giornale è protagonista di due copertine con tema sempre sensuale. Il fotografo che ne ha immortalato la perfetta giovinezza è stato  Simon Lekias puntando soprattutto sul suo posteriore e su un viso intenso e indimenticabile. C’è da giurarci, insomma, che il giornale andrà a ruba.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>